Coronavirus, tamponi settimanali per chi lavora: la proposta di Siclari (Fi)

Il capogruppo di Forza Italia in Commissione Igiene e Sanità al Senato ha presentato un sub-emendamento al maxiemedamento del Governo

42
di Redazione
30 marzo 2020
17:15
Fi, il senatore Siclari
Fi, il senatore Siclari

Il senatore Marco Siclari, capogruppo di Forza Italia in Commissione Igiene e Sanità al Senato ha presentato un sub-emendamento al maxiemedamento del Governo per introdurre il tampone settimanale anti-covid - 19 per ciascun lavoratore: «Un tampone una tantum non ha alcuna efficacia per la prevenzione, è piuttosto vitale effettuare un tampone a settimana a ciascun lavoratore. Il contagio del virus avviene velocemente attraverso i lavoratori asintomatici, per questo è necessario individuare il lavoratore asintomatico che può infettare i colleghi medici o sanitari, i pazienti, le loro famiglie e le persone con le quali entra in contatto e, isolarlo e curalo prima possibile».

 

L’esponente forzista fa presente: «Per esempio - prosegue - un medico di un ospedale può infettare tutti i lavoratori oltre che i pazienti e le loro famiglie, come un infermiere può infettare tutti gli anziani di una struttura residenziale, i loro familiari ed i colleghi di lavoro con le rispettive famiglie. Il dipendente di un supermercato può contagiare colleghi e clienti del supermercato. Il virus è veloce, non dobbiamo dargli tempo per passare da un uomo all'altro, ecco perché occorre scoprirlo negli asintomatici, prima possibile con test settimanali ai lavoratori. Tutto questo potenzia gli effetti della prevenzione – conclude - se i cittadini utilizzano la mascherina quando escono da casa per necessità».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio