Coronavirus, giunti a Bergamo medici volontari: tra loro anche calabresi

I medici garantiranno interventi immediati negli ospedali con situazioni più critiche. Con loro anche il commissario per l'emergenza Arcuri e il ministro Boccia

229
di Redazione
27 marzo 2020
09:21
La situazione a Bergamo, foto ansa
La situazione a Bergamo, foto ansa

È atterrato nella tarda serata di ieri a Bergamo l'aereo con i primi medici volontari della "task force" permanente voluta dal Governo e che garantirà attraverso la protezione civile un intervento immediato negli ospedali in condizioni critiche. Tra di loro anche sanitari calabresi.

La task force

Nella città alta con i medici e il personale della Protezione civile sono arrivati il Ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia e il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri. I primi medici arrivati in Lombardia provengono da Roma, Latina, Bari, Firenze, Cosenza, Potenza, Napoli, Vasto, Messina, Udine, Caserta e Perugia. A Bergamo, il ministro e il commissario si confronteranno con il sindaco Gori e il vice presidente della Regione Lombardia Sala sulle ulteriori esigenze di tutti gli ospedali critici.

I contagi e decessi in Lombardia

Intanto a Brescia sono stati superati i mille morti per coronavirus. Solo tra città e provincia i decessi sono 999 ai quali vanno aggiunti i morti in Vallecamonica, che fa riferimento a Ats della montagna, che nelle ultime ore erano 41. Con 166 morti e 1.072 positivi il capoluogo è il comune più contagiato, seguito a Orzinuovi con 157 casi e 37 decessi.

I positivi in Lombardia sono 34.889, con un aumento di 2.543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4.861, con un aumento di 387 vittime (i dati sono in costante aggiornamento). 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio