Coronavirus, la Prociv ligure dà una mano all'ospedale di Catanzaro: arrivati 1.200 kit di reattivi

La Protezione civile li ha ritirati direttamente dalla ditta fornitrice. Vengono utilizzati per la ricerca del Covid-19 nei tamponi faringei

41
di Luana  Costa
11 aprile 2020
17:44

Buone notizie per l'Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro che è entrata finalmente in possesso di 1.200 kit di reattivi ritirati dalla ditta fornitrice direttamente dalla Protezione civile della Liguria.

La stessa ditta avrebbe fornito delucidazioni di inviarne correntemente 1.500 a settimana al laboratorio di Microbiologia e Virologia che li impiega per la ricerca del Covid-19 nei tamponi faringei praticati ai pazienti.

Nei giorni scorsi i vertici aziendali avevano assegnato al laboratorio analisi del presidio alcuni locali attigui per consentire ai tecnici di far fronte alla gran mole di campioni che qui quotidianamente pervengono da tutta l'area centrale della Calabria.

Gli accertamenti eseguiti all'ospedale Pugliese provengono, infatti, non solo dall'Asp di Catanzaro ma anche da quella di Crotone e di Vibo Valentia. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio