Coronavirus, a Cosenza tampone per 120 persone rientrate dalla Lombardia

L'esame è su base volontaria ed è effettuato nel parcheggio antistante l'Anas. Un giovane in attesa del test: «Lo ritengo un dovere nei confronti della mia famiglia e della comunità»

140
di Redazione
18 giugno 2020
16:19

La task force dell'Asp di Cosenza ha anticipato la delibera regionale sulla gestione dei rientri e ha avviato uno screening su base volontaria sui cosentini rientrati dalla Lombardia che si sono registrati sulla piattaforma della Regione Calabria.

Oggi pomeriggio centoventi persone sono state convocate dal dipartimento Prevenzione dell'Asp e si sono presentate nel parcheggio antistante l'Anas, all'uscita di Cosenza Sud dell'autostrada A2 del Mediterraneo per sottoporsi al tampone e accertare o meno la presenza del Covid-19. Delle persone convocate, la maggior parte si è presentata puntuale e, seguendo tutte le precauzioni del caso, si è sottoposta all'esame che è volontario e non obbligatorio.

«Sono qui - ha detto un ragazzo che lavora a Milano e temporaneamente rientrato a casa - perché lo ritengo un dovere, nei confronti della mia famiglia e della comunità».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio