Covid Catanzaro, 24 medici rifiutano di vaccinare i propri assistiti nei loro studi

Nonostante l'accordo raggiunto in sede regionale con le sigle sindacali dei camici bianchi non tutti somministreranno il siero agli over 80 che ora dovranno essere presi in carico dall'Asp

643
di Luana  Costa
10 marzo 2021
13:47

Il fronte è piuttosto eterogeneo e contiene anche un buon numero di "astensionisti". Medici di medicina generale che hanno appeso "la siringa al chiodo" sfilandosi così dall'accordo regionale raggiunto dalle sigle sindacali e che li vede impegnati in prima linea nella campagna di vaccinazione degli ultraottantenni.

Il fronte degli astensionisti

In totale sono 24 nella provincia di Catanzaro i medici che non somministreranno il siero ai propri assistiti, i quali dovranno necessariamente essere presi in carico dall'azienda sanitaria provinciale. Il dato è emerso durante una riunione tenuta nella sede amministrativa dell'Asp e sollecitata da Sergio Abramo, in qualità di presidente della conferenza dei sindaci. Il faccia a faccia utile a fare il punto della situazione sul territorio provinciale, dove si continua a registrare una disparità di trattamento tra gli anziani assistiti nelle unità complesse di cure primarie - che in gran parte hanno già ricevuto la prima dose - e quelli assistiti in studi medici singoli e non raggruppati in Uccp che non hanno ancora neppure ricevuto i vaccini. 


In 10 giorni a regime

Secondo quanto emerso nel corso della riunione, la somministrazione del siero per i medici che non operano nelle unità funzionali dovrebbe entrare a regime nel giro di una decina di giorni. Nel distretto di Catanzaro, ad esempio, sono 29 i camici bianchi che si sono resi disponibili a vaccinare all'interno del proprio studio, 23 coloro i quali vaccineranno nei punti messi a disposizione dall'Asp e 17 gli "astensionisti". Nel distretto di Soverato, in 21 vaccineranno nei propri studi e 15 nei punti dell'Asp mentre a Lamezia Terme, 33 nei propri studi, 12 nei punti vaccinali e 7 gli "astensionisti".

Nuovo incontro con i sindaci

Molto in realtà dipenderà anche dalle consegne in programma. A breve l'azienda sanitaria provinciale di Catanzaro conta di ricevere circa tremila dosi di vaccino Pfizer/BioNtech da destinare unicamente a questo scopo, dopo alcuni ritardi registrati nelle consegne del Moderna. Nei prossimi giorni, tuttavia, i sindaci degli 80 comuni saranno nuovamente convocati dai vertici dell'Asp.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top