Fase 2, l’esperto: «Ci vorranno 15 giorni per vedere i primi effetti»

Secondo il fisico Giorgio Sestili, anche se il numero dei guariti sale e quello dei contagi scende non bisogna abbassare la guardia: si tratta dei risultati del lockdown

109
di Redazione
7 maggio 2020
10:06

Nella giornata di ieri, stando ai dati della Protezione civile, per la prima volta in Italia il numero dei guariti ha superato quello degli ammalati. Gli ottomila guariti delle ultime 24 ore hanno portato infatti a 93.245 il numero totale di coloro che si sono lasciati il coronavirus alle spalle, a fronte dei  91.528 che invece sono attualmente positivi (con un incremento di quasi settemila unità rispetto al giorno precedente). In rialzo, purtroppo, rispetto ai giorni scorsi il numero delle vittime: 369 in un giorno solo.

Questi numeri, che ci indicano l’andamento dell’epidemia di Covid-19 in Italia, sono però una fotografia del passato: «Quello che registriamo oggi è il frutto di quello che abbiamo visto durante il lockdown» afferma il fisico Giorgio Sestili, fondatore e fra i curatori della pagina Facebook "Coronavirus-Dati e analisi scientifiche".

Solo nelle prossime settimane, dunque, vedremo gli effetti di questa Fase 2. «Se in questi primi giorni della Fase 2 i contagi stanno ripartendo lo sapremo solo fra 15 giorni», ha aggiunto Sestili, riferendosi al tempo medio che trascorre dall'inizio dell'infezione alla comparsa dei sintomi. E anche se il numero dei guariti sale e quello dei contagi scende «non è il caso di festeggiare né di abbassare la guardia perché si tratta di risultati del passato».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio