Cardiologia d'eccellenza, l’Annunziata di Cosenza nelle Linee guida internazionali

Lo strumento presentato a Parigi, il Bova score, prende il nome dal primario dell'Unità operativa complessa di Medicina Valentini del nosocomio bruzio. Verrebbe utilizzato per la prognosi dell'embolia polmonare 

273
di Salvatore Bruno
11 settembre 2019
15:41
L’ospedale di Cosenza
L’ospedale di Cosenza

C’è anche il Bova score, dal nome del dottor Carlo Bova, direttore dell’UOC Medicina Generale Valentini dell’Annunziata di Cosenza, all’interno delle linee guida internazionali presentate a Parigi lo scorso 31 agosto, alla Società Europea di Cardiologia sull’embolia polmonare, nel corso del meeting annuale dell’European Society of Cardiology.

Riconoscimento senza precedenti

Carlo Bova è primo firmatario di una ricerca europea che ha proposto alla comunità scientifica questo punteggio di rischio, da utilizzare per la prognosi dell’embolia polmonare. «Grazie al Bova Score – informa un comunicato dell’Azienda Ospedaliera - i medici di tutto il mondo avranno a disposizione uno strumento in più per decidere come trattare al meglio questa insidiosa malattia. Per l’ospedale dell’Annunziata un riconoscimento prestigioso senza precedenti, a conferma che la parola sanità in Calabria è sinonimo anche di eccellenza».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio