Sanità, la Cgil al ministro Speranza: «Sostituisca i commissari regionali»

Il segretario Sposato chiede la revoca di Cotticelli e Crocco dopo la valutazione negativa del dicastero. «Ora serve un processo riformatore»

61
di Redazione
17 giugno 2020
19:43
Angelo Sposato
Angelo Sposato

Dopo la valutazione negativa del ministero della Salute sull'operato del commissario (Saverio Cotticelli, ndr) e subcommissario (Maria Crocco, ndr) ad acta della sanità calabrese ci aspettiamo una iniziativa immediata del ministro Roberto Speranza per modificare il Decreto Calabria e nominare nuovi commissari che abbiano le conoscenze e competenze necessarie ed adeguate».

A sostenerlo, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, è il segretario generale della cgil Calabria, Angelo Sposato.

 

«Occorre sterilizzare – sottolinea Sposato – il deficit sanitario per un triennio e procedere a un nuovo programma operativo che riformi il sistema sanitario pubblico regionale, con la riorganizzazione della rete ospedaliera, che punti sulla medicina territoriale, il sistema socio-assistenziale, e proceda speditamente alle nuove assunzioni necessarie con scorrimento delle graduatorie, stabilizzazioni e internalizzazione dei servizi. Per fare ciò, il ministero della Salute deve assumere la guida della sanità in Calabria attraverso la nomina dei nuovi commissari e assieme alla Regione avviare un processo riformatore».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio