Sanità, Cotticelli incontra i biologi: «Sì a nomine partendo dalla graduatoria»

Il personale sarà assorbito gradualmente facendo riferimento alla lista dei vincitori del concorso pubblico. Si porrà così rimedio alla carenza di operatori sanitari nei laboratori analisi  

131
di Redazione
24 maggio 2019
10:27
Medici, immagine di repertorio
Medici, immagine di repertorio

Bilancio positivo per l'incontro tra i biologi e il commissario ad acta per la Sanità in Calabria, Saverio Cotticelli. Il confronto, avvenuto alla Cittadella regionale, è avvenuto con una delegazione di biologi, rappresentati dall'avvocato Sergio Lucisano, idonei di concorso pubblico (inquadramento dirigenziale). Come riferisce una nota stampa, l'incontro è avvenuto al fine di dare attuazione allo scorrimento-assorbimento della graduatoria dei dirigenti biologi, unica a livello regionale, e resa pubblica con decreto dell'aprile 2019.

 

«In tal senso - si legge ancora nel comunicato - il generale Cotticelli ha recepito le istanze ricevute disponendo con successiva circolare a tutte le Asp e Aziende ospedaliere calabresi di attingere il personale dirigenziale con profilo "biologo" dalla sopracitata graduatoria ponendo rimedio alla carenza di personale che affligge gli ospedali (come il laboratorio analisi di Castrovillari, Mormanno, San Marco Argentano e Locri». Il tutto anche in virtù «delle numerse assunzioni già accordte dalla precedente struttura commissariale».

 

Non a caso, in occasione di un precedente incontro tra il generale Cotticelli, Belcastro, del Dipartimento Tutela salute ed i sindacati si era rimarcata la necessità di subordinare la nomina di eventuali altri concorsi a specifica autorizzazione commissariale: «La priorità - si specifica infine - è quella di accordare lo scorrimento delle graduatorie, assorbendo in ordine cronologico prima di altre procedure concorsuali».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio