Alla scoperta di Villa Adelchi nella giornata contro le violenze sugli anziani

VIDEO | La residenza sanitaria per anziani e disabili di Longobardi ha aperto al pubblico per consentire ad amici e familiari di vedere cosa accade entro le sue mura e come vengono accuditi i loro cari

172
di Francesca  Lagatta
15 giugno 2019
15:59
Un momento dell’evento a Villa Adelchi
Un momento dell’evento a Villa Adelchi

In occasione della Giornata nazionale contro il maltrattamento delle persone anziane, che si è svolta ieri, le residenze sanitarie per anziani e disabili sono state aperte al pubblico per consentire ad amici e famigliari di vedere cosa accade entro le mura delle strutture e come vengono accuditi i loro cari. Molti presidi hanno aderito all’iniziativa promossa dall’Onda, l'Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, al fine di far conoscere le rsa contrassegnate dai bollini RosaArgento, un riconoscimento assegnato con il patrocinio di 9 comunità scientifiche e degli organismi preposti alla tutela degli anziani, attribuito alle strutture pubbliche o private accreditate, in possesso di requisiti che garantiscono la migliore accoglienza degli ospiti. L'obiettivo dell'evento è principalmente quello di rendere consapevole la scelta del luogo e delle persone alle quali affidare il proprio congiunto.

In Calabria c'è solo una struttura a cui è stata assegnata l'identificazione e si trova a Longobardi, nel Cosentino. Villa Adelchi, questo è il suo nome, è la rsa per anziani e disabili di proprietà del Gruppo Citrigno, presieduto da un giovane Alfredo Citrigno, imprenditore con lo sguardo sempre rivolto verso il sociale.

L'open day a Villa Adelchi

Nel corso della giornata sono state organizzate visite guidate negli spazi comuni, quali giardino, palestre per la riabilitazione e sale ricreative, ma anche brevi attività ludico-terapiche con protagonisti gli ospiti del centro. Alle attività esterne hanno partecipato anche i piccoli pazienti dell’età evolutiva che frequentano Villa Adelchi.

Nella struttura, quotidianamente, si svolgono attività di fisioterapia, riabilitazione cognitiva, psicomotricità e laboratori creativi sia per gli ospiti della Rsa che della Casa protetta, della Riabilitazione estensiva a ciclo continuativo e per pazienti ambulatoriali di ogni età.

La soddisfazione di Citrigno

«Siamo felici di questa iniziativa – ha dichiarato Alfredo Citrigno in una nota – che ha consentito ai cittadini di conoscere direttamente gli spazi, i servizi e il personale medico, paramedico e infermieristico qualificato, che quotidianamente con abnegazione si prende cura dei nostri ospiti».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio