Shock a Corigliano-Rossano: medico del 118 aggredito e accoltellato da un uomo

Il dottore è stato colpito dal compagno di una donna per la quale era stata chiamata l'ambulanza. Ferito a una mano, gli sono stati applicati diversi punti di sutura dai colleghi in servizio nel nosocomio

178
di Marco  Lefosse
27 agosto 2019
19:48

Accoltellato un medico del 118 in servizio di emergenza. È successo a Corigliano-Rossano, nel centro storico della città bizantina.

 

I fatti. L'equipe medica del presidio emergenziale territoriale del "Giannettasio" di Rossano viene allertata dalla centrale operativa di Cosenza per una donna in situazioni critiche. L'ambulanza parte e si inerpica lungo la provinciale 250 che dallo scalo di Rossano porta bel cuore della Città alta. Personale medico e paramedico arrivano prontamente sul posto del soccorso ma ad attenderli, insieme alla donna dolorante, anche un uomo che pare fosse il compagno della signora. Il quale, alla vista del medico del 118, gli sarebbe piombato addosso con un coltello.

 

Un'aggressione improvvisa e a quanto pare senza ragione. Per la quale il professionista del pronto soccorso ha avuto la peggio, procurandosi un profondo taglio sulla mano, causato dal colpo inferto dall'aggressore.

 

Il tempestivo intervento del personale paramedico ha evitato che la situazione degenerasse in tragedia. Avvertite le forze dell'ordine, pare che l'uomo in preda al raptus sia ora in stato di fermo. Mentre il malcapitato dottore ha dovuto ricorrere alle cure dei colleghi del Pronto soccorso di Rossano che gli hanno applicato diversi punti di sutura alla mano.

 

Sono, queste, scene di ordinaria follia nel farwest della sanità della Sibaritide dove gli operatori sanitari non solo devono subire lo stress della mancanza di personale quanto anche simili situazioni. E a pagarne le conseguenze sono sempre e solo gli utenti. Perché da domani il Pronto soccorso di Corigliano - Rossano avrà in organico un altro medico in meno che si aggiunge alla lunga sfilza di defezioni e carenze di personale. Praticamente, ad ora, quello della Sibaritide è un punto di soccorso senza medici. In braccio a Maria.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio