A Rosarno la “Stagione del benessere”

Quattro appuntamenti per parlare di malattie prostatiche, tiroide, diabete e problemi cardiovascolari. Inizio il 19 novembre

di G. D.A.
14 novembre 2017
15:59

Rosarno punta all’informazione sui temi della salute. L’amministrazione comunale, infatti, ha presentato il progetto “La Stagione del benessere- Obiettivo salute”, curato dall’assessorato alle politiche sociali. Il ciclo di eventi, comunica una nota del Comune, entrerà nel vivo a partire dal 19 novembre, interesserà quattro domeniche consecutive e si concluderà il 17 dicembre. Gli appuntamenti si svolgeranno nei locali della palestra dell’IC “Marvasi-Vizzone”, sita in piazza Duomo. Presenzieranno, esperti e specialisti di settore, apportando il loro bagaglio di esperienze e umanità. I temi trattati possiedono una certa rilevanza per l’intero territorio, poiché si tratta di argomenti “vissuti” quotidianamente dai cittadini: dalle malattie prostatiche, tiroide, diabete ai problemi cardiovascolari.

 

Il calendario

19 novembre, “L’anziano e le malattie prostatiche”

26 novembre, “Le malattie della tiroide”

10 dicembre, “Il diabete mellito, l’epidemia del XXI secolo”

17 dicembre, “Le malattie cardiovascolari”

Il progetto

Verrà messo in campo grazie al sinergico lavoro tra l’associazione dei medici di famiglia di Rosarno, la Croce rossa italiana e le associazioni di riferimento per ciascuna patologia. L’assessore alla Politiche sociali Pasquale Papaianni ha così illustrato l’iniziativa: «Questo è il primo dei progetti in cui si vuole proiettare il raggio di azione delle politiche sociali nel territorio comunale. I temi che verranno trattati durante gli incontri culturali sono ampiamente richiesti e attuali, anche perché si tratta di patologie presenti nel nostro territorio, spesso per molte di esse vi è da parte dei cittadini una difficoltà di approccio per una moltitudine di problematiche che spaziano dall' insicurezza alla carenza di risposte esaustive».

Un “collage”, come verrà definito dall’assessore, collezionato grazie alle risorse del paese: «Un ruolo centrale verrà occupato dall'associazione dei medici di famiglia di Rosarno che grazie a questa iniziale attività di collaborazione diverrà per codesto assessorato organo centrale di consultazione per il proseguo delle future attività». Altre forme di collaborazione verranno intraprese con il gruppo Cri di Rosarno. 12, infine, le figure medico/specialistiche e varie associazioni di riferimento coinvolte.

 

Le parole del sindaco Idà

Soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino Idà: «I cittadini di Rosarno – spiega - avranno modo di conoscere ed approfondire alcune tematiche e patologie purtroppo diffuse nella nostra comunità». Poste le condizioni, dunque, per «interloquire con personale medico altamente qualificato». G.d’a.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio