Vaccinato il 62enne cardiopatico di Scalea: il richiamo dopo la denuncia ai carabinieri

L'uomo aveva ricevuto la prima dose lo scorso 25 aprile, dopo tre settimane era stato rimandato a casa per ben due volte

151
di Francesca  Lagatta
22 maggio 2021
16:21
Un uomo sottoposto a vaccino
Un uomo sottoposto a vaccino

«Finalmente mi hanno somministrato il vaccino, ora mi sento più tranquillo». Ha un lieto fine la storia del 62enne cardiopatico di Scalea che non era riuscito a completare l'iter della vaccinazione anticovid, dopo aver ricevuto la prima dose il 25 aprile scorso. L'uomo, dopo varie peripezie, aveva deciso di denunciare l'accaduto ai carabinieri. «Ma oggi - ha detto alla nostra redazione - vado a ritirare l'esposto, mi sembra giusto così».

Cos'era accaduto

Convocato per la seconda dose di vaccino Pfizer dopo le canoniche tre settimane, l'uomo era stato rimandato a casa per mancanza di dosi. Arrivato nel pomeriggio del 16 maggio nel centro vaccinale della città di Torre Talao, gli avevano comunicato di aver esaurito tutte le fiale a disposizione, ma gli avevano anche detto che avrebbe dovuto ripresentarsi soltanto tre giorni più tardi. Così, 72 ore dopo, il 62enne si era armato di pazienza ed era tornato nel centro vaccinale, ma con enorme sorpresa, una volta arrivato lì, aveva scoperto che il suo nome non era presente in nessuna delle liste dei cittadini aventi diritto. Nessuno era riuscito a trovare una soluzione e nessuno aveva saputo dargli spiegazione plausibile. Era così finito per giorni nel limbo delle incertezze, senza sapere se e quando avrebbe potuto completato l'iter per l'immunizzazione. Di qui la decisione di presentare un esposto in caserma e di rendere pubblica la sua storia sulle colonne del nostro giornale. «Ci sono tante persone nella mia stessa situazione - ci aveva detto -, spero che qualcosa si muova».


Il lieto fine

Il caso ha voluto che soltanto qualche ora più tardi, l'uomo, in cura dal 2013 per gravi problemi di salute, ha finalmente ricevuto la terza convocazione per la data di oggi. «Speriamo che sia la volta buona», ci aveva confidato ieri. Così stamattina si è nuovamente presentato al centro vaccinale e stavolta, per fortuna, è filato tutto liscio come l'olio.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top