Vaccini, nel Cosentino i richiami rischiano di slittare: i vertici Asp incontrano Longo

La riunione si tiene negli uffici del commissario ad acta. Intanto ieri a Castrovillari sono giunte 900 dosi di Moderna ma non è stata ancora decisa la ripartizione

152
di Salvatore Bruno
17 marzo 2021
12:14

È in corso a Catanzaro, nell’ufficio del commissario ad acta Guido Longo, una riunione relativa alla carenza dei vaccini in provincia di Cosenza. Vi partecipano, tra gli altri, il commissario Asp della provincia bruzia Vincenzo La Regina ed il dirigente dell’ufficio di prevenzione Mario Marino.

Intanto stamattina nella sede Usca di via Degli Scavi si è proceduto alla somministrazione di una prima dose dello Pzifer a 60 ottuagenari. Altre 60 iniziazioni erano state praticate ieri. Sono le ultime. Ne restano disponibili per la città capoluogo 287 tutte destinate a richiami già programmati per le giornate di giovedì, venerdì e sabato. Queste dosi, tuttavia, non sono sufficienti per soddisfare il fabbisogno. Infatti, altri 130 richiami iscritti in calendario sono in procinto di essere rinviati alla prossima settimana quando, si spera, giungerà un numero più consistente di fialoidi.  


Nella tarda serata di ieri, intanto, sono state consegnate a Castrovillari circa 900 dosi di Moderna. Ancora non ne è stata decisa la ripartizione. Sempre a Castrovillari si sta organizzando il piano dei richiami da vaccino Pzifer nei comuni ricadenti nel distretto dell’Esaro-Pollino. Ma anche qui, a fronte di un fabbisogno di 2190 dosi, ne sono disponibili solo 730. Per questo una parte dei richiami che erano in calendario slitterà alla prossima settimana.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top