Agenas, il Consiglio di Stato boccia la convenzione (VIDEO)

Secondo il massimo grado di giudizio della giustizia amministrativa, l'Agenzia non può essere remunerata per le prestazioni che svolge per le Regioni in piano di rientro

di Tiziana Bagnato
3 settembre 2016
11:48

Nello scontro perenne tra Regione e Commissari alla Sanità è ancora una volta la prima ad avere la meglio. Questa volta l'elemento della disputa è la convenzione Agenas. Una convenzione quella con l'agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che è costata alle casse calabresi 200 mila euro annui e che ora è stata bocciata. L'accordo tra le parti, ha deciso il Consiglio di Stato,  potrà proseguire solo se l'Agenzia  presterà la sua consulenza a titolo gratuito.

 


La sentenza dell'organo che segna l'ultimo grado della giustizia amministrativa afferma che  il quadro normativo in cui è inserita non permette all'Agenas di stringere accordi con le regioni dietro remunerazione economica perché,  si legge nella deliberazione , "le attività a supporto delle Regioni sono ricomprese nel novero delle competenze, dei compiti e degli obblighi assegnatile dalla legislazione relativa ai Piani di rientro dai disavanzi del settore sanitario».

 

Inoltre, specifica l'organo della magistratura, i 200 mila euro annui programmati non fanno altro che dare un ulteriore stangata alle casse già disastrate della Regione.

 

La convenzione era stata già sospesa a luglio quando i giudici avevano preso in considerazione le motivazioni avanzate dall'avvocatura regionale. Per la Regione si tratta di una vittoria importante. Specie in considerazione del fatto che quando a maggio il delegato alla Sanità Franco Pacenza annunciò di voler impugnare la convenzione, la risposta di Scura fu la riconferma della convenzione nel successivo decreto di giugno.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio