La clinica nei guai

Sant’Anna Hospital, pignoramento da 17 milioni di euro: a Catanzaro la protesta dei dipendenti

La struttura sanitaria ancora in ginocchio: l'atto dell'Azienda sanitaria provinciale dopo il diniego alla compensazione volontaria. A rischio i lavoratori e i 31 pazienti in attesa di interventi chirurgici

556
di Redazione
5 agosto 2021
11:36

Dipendenti del Sant’Anna Hospital in protesta all’Asp di Catanzaro. Alla base della protesta un pignoramento da 17,5 milioni di euro che l’Azienda sanitaria provinciale avrebbe avviato nei confronti della struttura dopo il diniego di quest’ultima alla compensazione volontaria (il pagamento dei debiti risultanti al netto dei crediti vantati).

Una brutta notizia che mette ancora una volta a rischio le attività della clinica e che per i dipendenti e 31 pazienti in attesa di intervento chirurgico è arrivata mentre si attendeva la firma del contratto 2020. Immediata è scattata dunque la protesta che potrebbe prolungarsi a oltranza. 


La proposta di compensazione volontaria formulata dall’Asp di Catanzaro era stata rigettata una settimana fa dal management della clinica che, in una lettera trasmessa a Asp, Procura, Guardia di finanza, prefetto e Corte dei conti, aveva scritto: «La proposta contenuta nella delibera Asp n.864 del 22/07/2021 di compensazione volontaria tra crediti e debiti Asp/Villa S. Anna Spa fino alla concorrenza della somma di € 17.544.515,30 non può “seriamente” essere presa in alcuna considerazione, se non come ulteriore “autocertificazione” delle responsabilità in capo all’Azienda pubblica ed al suo organo di gestione, che continueranno ad essere fatte valere in tutte le sedi giudiziarie competenti, non solo a fini risarcitori».

Sul caso è intervenuta anche l'associazione catanzarese "I quartieri", che ha definito la richiesta dell'Asp al Sant'Anna come «l’ultimo atto in ordine di tempo consumato come un guanto di sfida dalla commissione prefettizia dell’Asp di Catanzaro». 

«La "deliberazione della Commissione Straordinaria n.864 del 22/07/2021. Proposta di compensazione volontaria tra crediti e debiti Villa S. Anna Spa – Asp Catanzaro fino alla concorrenza di €.17.544.515,30”  - scrive il presidente dell'associaione Alfredo Serrao in un comunicato - è la prova ormai indiscutibile che le azioni di governo dell’Azienda sanitaria provinciale sono orientate a distruggere un eccellenza sanitaria, ma cosa ancora più grave, desertificare il panorama sanitario locale e regionale dove a soccombere sono sempre i cittadini».

LEGGI ANCHELa denunciaSant’Anna, le ditte non concedono più dispositivi medici a credito: «Tre pazienti a rischio di morte»

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top