Emergenza pandemia

Vaccino anti-Covid, a Catanzaro al via la somministrazione della terza dose ai soggetti fragili

Priorità a trapiantati e immunocompromessi. Già aperte le convocazioni per lunedì 20 settembre, inoculazioni dei sieri a mRna per «raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria»

132
di Luana  Costa
16 settembre 2021
16:57

All'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro prendono il via le attività per la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid. Le disposizioni aziendali fanno seguito alla recente circolare diramata dal ministero della Salute che intanto assegna priorità ai soggetti trapiantati e immunocompromessi. Coloro che rientrano in una ristretta fascia individuata dal ministero potranno ricevere la dose addizionale di vaccino «al fine di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria».

Le categorie fragili

Rientra nella categoria chi è stato sottoposto ad un trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva, ad un trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica), chi è in attesa di trapianto d’organo, chi effettua terapie a base di cellule T esprimenti un recettore chimerico sntigenico. Avranno il via libera al vaccino anche chi è affetto da patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi,
mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure, da immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile), da immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroideaad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario), chi effettua il trattamento di dialisi o è affetto da insufficienza renale cronica grave, chi è affetto da pregressa splenectomia o da sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico. 


Come e quando

Nel centro vaccinale allestito nel presidio Ciaccio De Lellis le attività di somministrazione avranno inizio a partire da lunedì 20 settembre. Non sarà necessaria la prenotazione, ma sono già state aperte le convocazioni per tutti coloro che hanno già ricevuto prima e seconda dose. Come si ricorderà, l'immunizzazione delle categorie fragili era stata affidata alle aziende ospedaliere. La dose addizionale andrà somministrata dopo almeno 28 giorni dall'ultima dose e indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario sulla base delle indicazioni fornite dalla commissione tecnico scientifica di Aifa sarà possibile utilizzare come dose addizionale uno dei due vaccini a mRna: Pfizer/BionTech nei soggetti superiori a 12 anni di età e Moderna per quelli di età superiore ai 18 anni.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top