Serie C

Catanzaro inarrestabile, in casa contro la Juve Stabia arriva la nona vittoria in campionato: finale 2-0

VIDEO | Un gol per tempo. Tentardini a seguito di una splendida combine con Biasci sulla destra segna la prima rete nel finale della prima frazione di gioco, poi Iemmello su rigore al 56’. Giallorossi ancora da soli in vetta alla classifica

35
di Giampaolo Cristofaro
22 ottobre 2022
19:30

Le aquile continuano a volare. Oggi alle 17.30 è andato in scena, allo stadio Nicola Ceravolo, il match valido per il decimo turno del girone C di Lega Pro Catanzaro-Juve Stabia: finale 2-0. Prima dell’inizio della gara è stato osservato un minuto di silenzio per onorare le tre vittime dell’incendio della scorsa notte che ha scosso i cittadini del capoluogo di regione, inoltre i giallorossi sono scesi in campo con il lutto al braccio.

Il Catanzaro ha dominato in lungo e in largo, tanto possesso palla e molte occasioni da gol. Mentre per quanto riguarda le vespe campane, nel corso dei 90 minuti, non si contano tiri in porta. Un gol per tempo. Tentardini, a seguito di una splendida combine con Biasci sulla destra, segna la prima rete nel finale della prima frazione di gioco, poi Iemmello su rigore al 56’. Da segnalare l’espulsione per i gialloblù, di Caldore, al 67’. Continua senza soste la marcia della squadra calabrese in Serie C. Decimo risultato utile consecutivo (9 vittorie e un pareggio), e primo posto della classifica in solitaria ben saldo.


Primo tempo

Subito Catanzaro pericoloso in due occasioni. Prima Vadeputte mette in mezzo dalla destra un cors forte e teso, il portiere delle vespe, Russo, Pasticcia in uscita e la palla resta sul dischetto, Tonucci e provvidenziale e spazza in calcio d’angolo. Poi Sugli sviluppi del corner, l’attaccante giallorosso, Iemmello, si stacca e riceve al limite, conclude di prima intenzione ma la palla vola di poco alta sopra la traversa.

Al 23’ giallorossi nuovamente pericolosi. A seguito di una splendida azione corale in ripartenza, la sfera giunge a Biasci che leggermente defilato sulla sinistra tira a giro dal limite vero il secondo palo, ma la palla sfiora l’incrocio e si perde sul fondo.

Il Catanzaro fa la partita. Vandeputte al 34’ prova un suo classica, si accentra e di sinistro, da fuori area cerca la buca d’angolo sul primo palo, ma Russo è attento e in due tempi blocca.

Partita ruvida. La Juve Stabia in tutti i modi di fermare le tante azioni offensive delle aquile. Ma al 39’, gli sforzi dei giallorossi vengono premiati. Biasci combina sulla sinistra con Tentardini che, defilato, conclude forte di sinistro sul secondo palo, li portiere gialloblù non può nulla e la rete si gonfia: Catanzaro 1, Juve Stabia 0.

Nel finale di primo tempo nulla da segnalare e dopo i tre minuti di recupero concessi dall’arbitro, le due squadre rientrano negli spogliatoi.

Secondo tempo

Nella ripresa, primo squillo giallorosso al 49’. Stacco di testa imperioso di Martinelli su un cross da calcio d’angolo sul primo palo, ma la palla si perde al lato.

Il pressing offensivo del Catanzaro si fa insistente. Uno due tra Ghion e Vandeputte al limite, il numero 18 delle aquile entra in area e viene atterrato da Caldore, l’arbitro non ha dubbi e concede il penalty. Sul dischetto si presenta Iemmello che calcia basso a destra, Russo la tocca ma il tiro è troppo forte e la palla supera la linea di porta. Al 56’ Catanzaro-Juve Stabia 2 a 0.

La partita si innervosisce. Al 67’ il gialloblù Caldore, precedentemente ammonito, non si contiene e reagisce su Iemmello, l’arbitro estrae prima il secondo giallo e poi di conseguenza il rosso.

Il Catanzaro ora gestisce, e con l’uomo in più le occasioni di segnare la terza rete sono numerose. Al 77’ Scognamillo prova la gran botta da fuori area ma ilo tiro finisce sul fondo.

Nei minuti finali i giallorossi si presentano diverse volte davanti alla porta difesa da Russo, ma il risultato, anche dopo i quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, non cambia: Catanzaro- Juve Stabia 2-0.

Il tabellino

CATANZARO (3-5-2) : Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Vandeputte, Sounas (33’st Cinelli), Ghion (14’st Pontisso), Verna, Tentardini (25’st Katseris); Biasci (25’st Cianci), Iemmello (33’st Curcio). All. Vivarini. A disp: Sala, Chilà, Bombagi, Fazio, Curcio, Gatti, Mulé, Cinelli.

JUVE STABIA (4-3-3): Russo; Maggioni, Caldore, Tonucci, Dell’Orfanello (1’st Peluso); Altobelli (25’st Carbone), Scaccabarozzi, Ricci; Berardocco (1’st Maselli), Dalla Pietra (1’st Pandolfi), Santos. All. Colucci. A disp: Barosi, Maresca, Gerbo, Zigoni, Bentivegna, Guarracino, Silipo, Picardi, D’Agostino, Vimercati.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top