Cosenza calcio, Santapaola va ad allenarsi con il Messina: scatta l'indagine Figc

Il giovane calciatore diciassettenne era finito al centro di un caso lo scorso mese di marzo per essere stato allontanato dalla Primavera dei rossoblù per via del suo cognome 

8
di Francesco Spina
16 aprile 2021
18:44

Pietro Junior Santapaola ha lasciato il Cosenza ed ha ricevuto il nullaosta per potersi allenare con l’FC Messina: con i giallorossi che militano in Serie D si è aggregato già nei giorni scorsi. Il diciassettenne siciliano era finito al centro dell’attenzione per essere stato allontanato, il 3 marzo scorso, dagli allenamenti della Primavera rossoblù.

La vicenda 

La decisione presa dalla società del presidente Eugenio Guarascio, sembrerebbe essere legata ai legami di parentela del giovane calciatore: è figlio di Pietro Santapaola, recentemente condannato in primo grado di giudizio a 12 anni di carcere per associazione mafiosa per fatti che risalirebbero a prima che il figlio nascesse. Un pentito dice che Santapaola senior farebbe parte del sanguinoso clan facente capo al prozio Benedetto Santapaola, noto alle cronache come Nitto, il "cacciatore" o il "licantropo", indicato dalla magistratura come uno dei più potenti esponenti viventi di Cosa Nostra. Ma Pietro Junior è estraneo a qualunque dinamica processuale.
Dopo l’allontanamento dal gruppo squadra la società bruzia ed il presidente Guarascio sono stati accusati del reato di mobbing, prima del parziale dietrofront arrivato con una mail in cui il Cosenza comunicava il reintegro in squadra al giovane talento messinese.


I saluti 

Adesso il nuovo colpo di scena con Santapaola Junior che nelle scorse ore ha salutato la città di Cosenza attraverso un video circolato sui social:«Ringrazio di cuore tutte le persone che mi sono state vicine in questo periodo così difficile. Non augurerei a nessuno ciò che ho trascorso, a Cosenza mi ero sentito subito a casa».

Le indagini della procura federale

Ma non finisce qui, perché la procura federale della Figc ha aperto un’inchiesta nei confronti di Guarascio e del Cosenza calcio. Nell’ambito delle indagini sono già stati ascoltati tre tesserati della società silana e a breve sarà chiamato a comparire anche lo stesso Pietro Junior.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top