Calcio Serie B

Derby Cosenza-Crotone, Zaffaroni a Modesto: «Ad ogni squadra serve essere provinciale»

In vista del partita tra le due calabresi il tecnico dei Lupi commenta le parole dell’allenatore degli Squali che aveva chiesto ai suoi di essere più provinciali dei silani

12
di Antonio Clausi
24 settembre 2021
16:28
Da sinistra Modesto e Zaffaroni
Da sinistra Modesto e Zaffaroni

Ascoltando le parole dei due allenatori, viene naturale chiedersi se il derby domani lo vincerà la compagine maggiormente provinciale. Modesto, poco prima di pranzo, ha pubblicamente chiesto ai suoi calciatori di diventarlo più del Cosenza. Il tecnico dei Lupi, all’ora del caffè, ha poi commentato le parole del collega. Ha evidenziato che «ogni squadra dovrebbe esserlo per far fronte ai momenti del match in cui è fondamentale tenere botta all’avversario». Insomma, Zaffaroni incassa la sortita dell’ex terzino del Genoa come un complimento, ribadendo: «Ok l’entusiasmo della gente, ma restiamo concentrati su cosa è ancora la nostra squadra.

Cosenza-Crotone, tre assenti e no al turnover

Nei giorni scorsi Anderson è tornato a correre ed ha sostenuto delle sedute complete insieme i compagni. «Non è ancora pronto per giocare - spiega Zaffaroni -. Non sarà convocato insieme a Bittante e Panico». Sulla carta non ci sono altre defezioni, anche se l’elenco dei 23 verrà diramato in serata e nascondere la formazione prima di un derby non è mai idea sbagliata. «Turnover? In questo momento, con il Cosenza alla ricerca di un’identità precisa, non mi sento di fare molti cambiamenti. Sono innesti che vanno fatti gradualmente e con raziocinio, ma a riguardo stiamo sfruttando i cinque cambi». Allora largo alla formazione delle ultime giornate con il rientro di Palmiero in cabina di regia. Gli farà posto Gerbo oppure Boultam.


Zaffaroni e il derby Cosenza-Crotone

Per Zaffaroni è il primo derby di una certa portata da quando siede in panchina. Alle 13.30 erano stati staccati 5mila biglietti per Cosenza-Crotone, segno di come la città stia rispondendo alle sollecitazioni provenienti dal rettangolo verde. «L’avversario è dei più ostici - chiude il tecnico -. I pitagorici sono reduci da una sconfitta pesante, pertanto se aggiungiamo alle loro indiscusse qualità il senso di rivalsa dopo uno 0-3, viene fuori il grado di difficoltà di questa partita».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top