Lega Pro, pari rocambolesco per la Vibonese che si salva al 90esimo a Potenza

Tante emozioni al Viviani: Baclet e Parigi segnano su rigore. In superiorità numerica i rossoblù vanno sotto per un’autorete e poi rimediano allo scadere con La Ragione. Finisce 2 a 2 

2
di Redazione
13 marzo 2021
19:45

Un pareggio rocambolesco per la Vibonese ma anche una grande chance sprecata. Solo un punto per la squadra rossoblù, che soltanto al novantesimo riesce a rimediare in una gara nella quale è successo di tutto e di più, con errori colossali, espulsioni e una Vibonese incapace di sfruttare la chance dell’uomo in più dopo il primo pareggio realizzato da Parigi. Quinto pareggio consecutivo sotto la gestione Roselli, stavolta nello scontro diretto di Potenza (sicuramente la migliore prestazione offerta durante la gestione del nuovo allenatore), ma vittoria che manca adesso da 16 giornate. 

Al “Viviani” Roselli conferma per nove undicesimi la squadra che domenica scorsa ha pareggiato con la Casertana. La novità riguarda l’inserimento di Cattaneo al posto dell’infortunato Statella sull’esterno mancino di centrocampo, e di Berardi in avanti al posto di Parigi, a segno contro i campani. Nel Potenza, reduce dall’exploit di Bari, l’unica differenza rispetto a domenica scorsa è l’utilizzo di Ricci al posto di Coppola.


Dopo una piccola fase di studio, un tiro di Di Livio, facilmente parato da Marson, ravviva la gara. La replica della Vibonese è immediata: da corner la palla finisce a Berardi, che manca l’attimo per deviare in rete. Quindi Cattaneo innesca Ciotti, cross pennellato al centro dove Plescia anticipa tutti, ma il tiro è centrale e Marcone blocca. Al 18’ gran punizione dalla distanza di Mazzeo che va vicino al palo. Con il passare dei minuti, il Potenza inizia ad alzare il ritmo. Poco prima della mezzora Marson sventa su una pericolosa incursione di Di Livio, dopo un doppio dribbling e servizio in area a Baclet, che trova così l’opposizione del portiere ospite.

Sugli sviluppi dell’angolo, l’arbitro fischia un rigore a favore dei padroni di casa per un tocco di mano di Sciacca. Sul dischetto si presenta lo specialista Baclet che non sbaglia. Potenza avanti di uno. La reazione della squadra di Roselli è affidata a un tiro di Cattaneo che non crea particolari problemi a Marcone. Allo scadere, su punizione di Laaribi, testa di Sciacca e pallone che viene respinto dal muro sulla linea di porta. Vibonese vicina al pari e, comunque, vivace anche sotto porta, ma al riposo si va con i lucani in vantaggio.

Si riprende con la squadra di Roselli che cerca di rimediare e la prestazione offerta è sicuramente migliore rispetto alle precedenti. Al 12’ Tumbarello tira e Sepe, già ammonito, tocca con la mano. Rigore ed espulsione. Dal dischetto va Parigi (subentrato all’intervallo ad uno spento Berardi) e l’attaccante non sbaglia. Uno a uno. Poi la Vibonese, pur essendo in superiorità numerica, non riesce a incidere in fase offensiva, come la situazione di gara e di classifica richiederebbero. E allora, all’improvviso, poco oltre la mezzora, una rocambolesca autorete di Mahrous condanna i rossoblù. Ma in fase difensiva la dormita è evidente.

Piove sul bagnato, qualche istante dopo, quando il neo entrato Pugliese si fa espellere dall’arbitro: il modo peggiore per dare una mano alla squadra dopo una lunga assenza. Probabilmente qualche parola di troppo per il centrocampista: la motivazione la sapremo in seguito alla pubblicazione del Comunicato ufficiale. Intanto sarebbe opportuno che la società prendesse seri provvedimenti. Perché con questi gesti si rischia di compromettere un campionato. Nel finale Parigi trova la respinta in corner di Marcone e sull’angolo successivo ecco l’invenzione di La Ragione, che controlla, dribbla un avversario e deposita in porta per il due a due definitivo. Un punto apprezzabile, meritato, ma per come si erano messe le cose, questa è per la Vibonese una colossale occasione sprecata.

Il tabellino

POTENZA – VIBONESE 2-2

Potenza  (4-3-1-2): Marcone, Coccia, Di Somma, Gigli, Sepe; Ricci, Bucolo, Zampa (30’st Volpe); Di Livio (14’st Panico); Mazzeo (31’st Coppola), Baclet (24’st Salvemini). A disp. Brescia, Noce, Sandri, Conson, Romero, Nigro, Fontana, Bruzzo. All. Gallo

Vibonese  (4-4-2): Marson, Ciotti, Sciacca, Redolfi, Mahrous; Laaribi, Ambro (27’st Pugliese), Tumbarello (34’st La Ragione), Cattaneo; Plescia (47’st Fomov), Berardi (1’st Parigi). A disp. Mengoni, Murati, Falla, Di Santo, Bachini, Mancino, Vergara. All. Roselli

ARBITRO: Gualtieri di Asti (Belsanti e Dentico di Bari; 4° ufficiale Fiero di Pistoia)

MARCATORI: 30’pt Baclet (P, rigore), 12’st Parigi (V, rigore), 29’st Mahrous (V, autorete), 45’st La Ragione (V)

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti Sepe, Di Livio, Zampa (P). Espulsi Sepe (P) al 12’st per doppia ammonizione e Pugliese (V) al 36’st. Rec. 1’pt, 5’st

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top