Calcio

Serie B, il confronto fra stagioni: Reggina a +3 rispetto all’anno scorso e un punto in meno per il Cosenza

Nella comparazione globale, la cadetteria registra il crollo di Perugia (addirittura -12 punti), Pisa (-10) e anche Brescia (-7). Bene, invece, il Parma e la Ternana

1
di Matteo Occhiuto
17 novembre 2022
23:00

25 nel 2022/2023, 22 nel 2021/22. Sono i punti conquistati dalla Reggina in questa e nella passata stagione dopo 13 giornate. Inzaghi, dunque, ne ha fatti cinque in più di Aglietti, che proprio da questo punto in poi l’anno scorso incappò nella crisi che gli costò l’esonero, a partire dalla sconfitta contro la Cremonese. 

Andando a spulciare ulteriormente le statistiche, poi, si evidenzia comunque un ottimo rendimento. Attualmente la Reggina si trova in zona promozione diretta, 365 giorni fa era ottava, all’interno dei playoff. Simile, invece, il distacco dalla vetta. Oggi Ménez e compagni sono a -5 dal Frosinone capolista, allora era il Brescia al comando, con sette punti in più degli amaranto.


Differenze

Al netto dell’aspetto puramente numerico, tuttavia, è evidente quanto le due versioni della Reggina fossero diverse. Quella allenata da Pippo Inzaghi, tanto per fare un esempio, è il miglior attacco della Serie B; quella di Aglietti, l’anno scorso, riusciva a ottenere buoni risultati pur segnando poco.

Il gol al Cosenza di Adriano Montalto, il punto più alto della Reggina di Alfredo Aglietti

Molto distanti sono ed erano anche le prospettive: la formazione di quest’anno sembra aver ampiamente superato il periodo di appannamento che, invece, nella passata stagione durò ben tre mesi, con conseguente sprofondamento in classifica. Va detto, infine, che le due rose appaiono oggettivamente diverse, con una Reggina 2022/2023 decisamente più completa e competitiva a livello di organico. 

Cosenza meno bene

Peggio dell'anno scorso, invece, ha fatto il Cosenza. Così come nella stagione 2021/22, i lupi erano partiti forte, arenandosi in autunno. L'arrivo di Viali e la conseguente vittoria con il Palermo può dare la scossa. In ogni caso, tuttavia, i lupi dopo 13 giornate vantano un bilancio peggiorato rispetto allo stesso punto dello scorso torneo: 14 punti contro 15 che vennero messi in cascina circa 365 giorni fa. 

Un salto indietro anche riguardo la posizione: la squadra allora allenata (ancora per poco, ndr) da Zaffaroni navigava un filo sopra la zona playout. Oggi, invece, pur avendo battuto il Palermo, il Cosenza è quart'ultimo, a -1 dalla salvezza diretta. 

Crollo Perugia e Pisa

Nel confronto globale, la Serie B registra il crollo di Perugia (addirittura -12 punti), Pisa (-10) e anche Brescia (-7). Bene, invece, il Parma e la Ternana, capaci come la Reggina di totalizzare cinque punti in più dell'anno scorso, arrivati a questo punto del torneo. 

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top