Calcio Calabria

Tuttigol, Mangiarano sulle squadre calabresi di Serie B: «Devono mantenere i nervi saldi»

L'ex dirigente di Cosenza Crotone e Reggina è intervenuto ieri sera alla trasmissione in onda su LaC Tv: «Sono sicuro che fino alla fine tutte e tre lotteranno per non retrocedere»

6
di Antonio Clausi
22 febbraio 2022
12:02

Giuseppe Mangiarano è un ex dirigente delle tre compagini calabresi di Serie B. Ieri sera è intervenuto a Tuttigol (rivedi qui la puntata), la trasmissione in onda su LaC Tv alle ore 21.30. La prima domanda è se si aspettava una situazione di classifica simile.

Una classifica deficitaria

«Sinceramente - ha detto - non pensavo che il Crotone potesse essere in terz’ultimo: un anno fa del resto era nell'Olimpo del calcio. Mentre fin dall'inizio avevo intuito i problemi del Cosenza. La società non è riuscita a trasferire nel migliore dei modi quello che è stato il disagio iniziale. Oggi, però, i Lupi si trovano nella posizione di classifica che immaginavo avessero. La Reggina? C'ero ancora io all'inizio e la stagione aveva preso il via con altre ambizioni. Tutte e tre le squadre devono mantenere, però, i nervi saldi. C'è un derby importante come Crotone-Cosenza che potrebbe ribaltare l'aspetto mentale della compagine capace di ottenere i tre punti. Ma sono sicuro che fino alla fine tutte e tre lotteranno per non retrocedere».


La Reggina e la penalizzazione in arrivo

C’è spazio anche per puntare i riflettori sul mancato pagamento dei contributi da parte degli amaranto. «È una situazione un pò particolare, i calciatori non vorrebbero mai vedersi sottratti i punti conquistati sul campo - ha detto Giuseppe Mangiarano -. Siamo in presenza di un caso limite perché Gallo è stato impossibilitato, per come ha dichiarato Iriti, a svolgere la sua funzione di amministratore. La questione andrà avanti per un po’, ma siamo dinanzi ad un inadempimento. Gravina, tuttavia, mi pare abbia sancito nuovamente il principio secondo cui quando non si rispettano le scadenze bisogna essere penalizzati».

Il direttore generale parla anche della proroga che dallo Stretto vorrebbero richiedere in Federazione. «Non credo che esista in situazioni del genere - chiude -. Più che altro sarà un organo di giustizia a stabilire se la Reggina debba essere sanzionata o meno, ma la Figc non può prendere una decisione in tal senso».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top