8
di Ilaria  Giampà
15 dicembre 2020
15:17

Come aumentare le vendite con il packaging. I consigli dall’esperto: Attilio Fiorillo Rappresentanze

L'esperienza del prodotto inizia proprio dal packaging, perché riesce a catturare l’attenzione dei consumatori e a persuaderli nell’acquisto

Quante volte ci è capitato di acquistare qualcosa per la bellezza del suo packaging? Magari perché la confezione ha attirato la nostra attenzione rispetto ad altri prodotti simili, magari con un costo inferiore.

Ciò che ci sembra apparentemente un gesto a cui non dare molto peso, in realtà nasconde le potenzialità espresse dalla dimensione irrazionale del marketing.

L’approccio che ci ha spinto a scegliere con convinzione quel determinato prodotto a scapito di altri, a nostro avviso meno appetibili, è legato al concetto di marketing esperienziale, basato per l’appunto più sull’esperienza di acquisto che sul prodotto in sé.

È proprio qui che il packaging gioca un ruolo da protagonista, perché riesce a catturare l’attenzione dei consumatori e a persuaderli nell’acquisto.

Perché, a pensarci bene, l’esperienza del prodotto inizia proprio dal packaging.

Lo sa bene Attilio Fiorillo Rappresentanze che, facendo tesoro di decenni di esperienza nel campo del packaging, nella realizzazione di confezioni e imballaggi di ogni tipo, con una gamma molto ampia di prodotti anche su misura, affianca le aziende nelle risoluzioni tecniche, grafiche e di marketing dell’imballaggio.

Lo spirito imprenditoriale su cui Attilio Fiorillo fonda la sua attività è quello di selezionare con la massima cura solo ed esclusivamente le aziende d’élite produttrici del settore, potendo garantire ai brand la qualità, la competenza, le certificazioni e l’affidabilità dei servizi di packaging rappresentati.

Sono tantissime le aziende che hanno compreso quanto il packaging sia importante nel guidare e indirizzare le scelte del consumatore, coinvolgendone i  sensi e creando un collegamento con il prodotto.

Ecco 3 consigli che secondo Attilio Fiorillo possono migliorare le vendite con l’uso strategico del packaging:

 

- Farsi notare

Il colore, la forma, la consistenza, le immagini, il materiale sono gli elementi che fanno la differenza nello studio del confezionamento di qualsiasi prodotto.

 

- Rendere visibile il marchio

 

Mostrare il proprio logo, renderlo ben leggibile è fondamentale. Sfruttare il packaging per promuovere il proprio logo aumenterà la visibilità e il riconoscimento del marchio.

 

- Rendere funzionale l’utilizzo del prodotto

 

La funzionalità è uno degli aspetti di notevole importanza nel  determinare la scelta dei prodotti. Confezioni maneggevoli e facili da trasportare migliorano l’esperienza di acquisto dei consumatori.

Attilio Fiorillo Rappresentanze, grazie al know-how e all’esperienza maturata negli anni, riesce a guidare i clienti verso le scelte di packaging migliori, coniugando la qualità dei materiali con i prezzi più competitivi sul mercato.

Packaging primario, secondario e terziario

Attilio Fiorillo Rappresentanze supporta le aziende nella scelta del tipo di imballaggio più adatto attraverso una consulenza attenta e mirata. Ma, quali sono i diversi tipi di packaging e quanto è importante la funzione che svolgono?

La classificazione delle diverse tipologie di confezionamento è suddivisa in tre categorie: imballaggio primario, secondario e terziario che, a prescindere dalle diverse funzioni, hanno l’obbligo di custodire e conservare il prodotto integro e inalterato in tutte le sue fasi, dalla produzione, al trasporto, alla vendita fino ad arrivare nelle mani dei consumatori.

Il packaging primario è quello che contiene direttamente i prodotti. Naturalmente deve sottostare a regole rigidissime, soprattutto trattandosi di materiali che entrano in contatto con degli alimenti. Ha un’importanza fondamentale perché rappresenta di fatto l’elemento che protegge il prodotto dal mondo esterno.

 

L’imballaggio secondario è quello di tipo “multiplo”, che raggruppa più prodotti della stessa unità di vendita: per esempio, l’involucro che tiene insieme le bottiglie d’acqua, il cartone che raggruppa i brik di latte, l’imballo che tiene uniti i detersivi formato convenienza in offerta sugli scaffali, i sacchetti multipack appositamente studiati per catturare l’attenzione dei consumatori ed invogliarli all’acquisto.

 

Gli imballaggi terziari rappresentano il terzo livello del packaging e sono quelli che proteggono i prodotti in fase di trasporto dai possibili danni che la manipolazione delle merci potrebbe subire in questa fase delicata: i bancali, gli scatoloni che contengono più prodotti e che solitamente il consumatore non vede.

Tutti i tipi di packaging rappresentati da Attilio Fiorillo Rappresentanze rispondono ai requisiti di sicurezza, semplicità di utilizzo, praticità, resistenza e design comunicativo.

Dal packaging alimentare, a quello industriale, a quello dell’agricoltura, dell’edilizia, dei rifiuti, Attilio Fiorillo Rappresentanze certifica il proprio sistema per la qualità e la salvaguardia dell’ambiente secondo le disposizioni emanate da UNI EN ISO 9001, offrendo alle aziende soluzioni su misura ed ecosostenibili, dimostrando la qualità dei processi produttivi per garantire la massima trasparenza nei confronti dei clienti-partners e dell’ambiente.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio