'Ndrangheta a Crotone, sequestrato appartamento a esponente clan

L'acquisto dell'immobile non era stato comunicato alla Guardia di finanza violando così quanto stabilito dal Codice antimafia

155
di Redazione
2 luglio 2021
12:18

Le fiamme gialle di Crotone, nell’ambito nel progetto denominato “Negotia” hanno avviato accertamenti patrimoniali nei confronti di un crotonese sottoposto nel 2012, dal Tribunale di Crotone, alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale antimafia in quanto ritenuto appartenente alla cosca “Bonaventura-Vrenna-Corigliano”.

Quest’ultimo non aveva comunicato l’acquisto nell’anno 2018 di un appartamento nel Comune di Crotone del valore di 95mila euro. L’obbligo di comunicare ogni variazione del proprio patrimonio che superi la cifra di euro 10.329 al Nucleo di Polizia Economico Finanziaria ove risiede si riscontra nel decreto legislativo 159 del 2011 definito Codice antimafia. Pertanto i militari hanno proceduto a segnalare la sua posizione alla locale Procura della Repubblica. In data 21 giugno 2021 il gip del Tribunale di Crotone, su richiesta della citata Autorità Giudiziaria, ha emesso, relativamente al suddetto appartamento, decreto di sequestro preventivo che veniva eseguito in data 24 giugno 2021.


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top