Abusi edilizi a San Sostene, scattano tre denunce

La struttura in via di costruzione era posta a una distanza di pochi metri dalla spiaggia e dalla battigia del mare. I militari hanno accertato l'insussistenza dei titoli abilitativi

10
di L. C.
8 febbraio 2019
19:21

Una struttura edilizia in via di costruzione a una distanza di pochi metri dalla spiaggia e dalla battigia del mare. E' questo il contesto entro cui si è mossa l'azione dei carabinieri forestali di Davoli. L'area risulta, infatti, sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale ed idrogeologico, e all’interno della fascia di rispetto del demanio marittimo.

 

In particolare i militari, nel corso degli ordinari servizi, hanno individuato il manufatto, hanno proceduto alla verifica dell’esistenza dei necessari titoli abilitativi e, accertata l’insussistenza, anche presso i competenti uffici comunali, ed eseguiti gli accertamenti e i rilievi di rito, hanno deferito all’autorità giudiziaria i tre soggetti responsabili dell’esecuzione dei lavori. Di particolare rilievo sono risultate le modalità di esecuzione dei lavori consistiti nella realizzazione di una platea in cemento dell’altezza cospicua di quasi 1 metro e per una superficie di quasi 130 metri quadri, con soprastante struttura in legno lamellare di travi ancorati alla base e relativa copertura. Sia l’area che l’intera struttura è stata sottoposta a sequestro ed i tre soggetti sono stati deferiti alla competente autorità giudiziaria.

 

l.c.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio