In giro a vendere arance nonostante il Decreto coronavirus, denunciati

 I due ambulanti sono stati fermati dai carabinieri a Montalto, nel Cosentino. Sequestrati circa 150 chili di agrumi che, se idonei al consumo, saranno donati in beneficenza 

770
di Salvatore Bruno
17 marzo 2020
11:01
Agrumi sequestrati
Agrumi sequestrati

Vendevano agrumi a bordo di un autocarro senza rispettare le norme introdotte dai decreti governativi per la limitazione del contagio da coronavirus. Per questo due ambulanti di Cassano Jonio sono stati denunciati dai carabinieri forestali di Montalto Uffugo.

Sequestro della frutta

Già noti alle forze dell’ordine, i due sono stati fermati in località Settimo durante un controllo effettuato dai militari a supporto dei colleghi della locale stazione e degli agenti della polizia municipale. Sequestrati oltre 150 chili di frutta, la cui origine non era tracciata.

Sanzione da 1.500 euro

Elevata anche una sanzione amministrativa per violazioni di legge per un importo di oltre 1.500 euro. I prodotti posti sotto sequestro, con provvedimento dell’autorità sanitaria, saranno obbligatoriamente avviati o alla distruzione oppure, se idonei al consumo, alla donazione benefica.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio