Lamezia, atti sessuali con minore: concessi gli arresti domiciliari

L'uomo è stato condannato a tre anni e sei mesi di reclusione. La Procura Generale e le parti civili si sono opposte alla concessione della misura alternativa

di Luana  Costa
3 marzo 2020
15:49

Si era appartato in macchina con un minore consumando con lui un atto sessuale. I fatti erano avvenuti tra il settembre e l'ottobre del 2017 nel parco Peppino Impastato di Lamezia Terme. Oggi la Corte d'Appello di Catanzaro ha condannato A.I., 35 anni di Lamezia Terme, a una pena di tre anni e sei mesi di reclusione concedendo però la misura alternativa degli arresti domiciliari.

Il Gip del Tribunale di Lamezia Terme lo aveva condannato con rito abbreviato a tre anni e dieci mesi di reclusione e oggi la Procura Generale così come le parti civili avevano chiesto la conferma della condanna emessa in primo grado. La seconda sezione penale ha tuttavia, deciso di accogliere le richieste del difensore accordando la misura alternativa degli arresti domiciliari.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio