Coronavirus, Morrone: «Utilizzare i posti di terapia sub-intensiva Acri»

L'appello del vicepresidente del Consiglio regionale al commissario Zuccatelli e a quello dell'Asp di Cosenza: «Rendere efficienti tutte le strutture dismesse»

352
di Redazione
12 novembre 2020
17:24
Luca Morrone
Luca Morrone

«Stamattina all'Annunziata di Cosenza la situazione era tragica. Quarantaquattro pazienti Covid in attesa di ricovero ma purtroppo i posti letto risultano esauriti. Urge disporre, in via straordinaria ed urgente, la riapertura di venticinque posti letto di sub-intensiva nell'ospedale di Acri». Così in una nota Luca Morrone, vice presidente del Consiglio regionale.

«Operazione fattibile - aggiunge -  ad un costo risibile per l'idoneità della struttura ed il personale integrabile da parte dell'Asp per contrastare la pandemia in atto. Rivolgo il mio accorato appello al commissario per la sanità Zuccatelli ed al commissario straordinario dell'Asp di Cosenza Cinzia Bettelini; poiché ciò potrebbe essere una risposta realmente efficace verso la temibile emergenza regionale in atto.

L’esercizio dei loro poteri straordinari, in linea con quelli del governo Centrale, s'inquadra nella cogenza insita negli eventi purtroppo sempre più simili ad una guerra contro un nemico invisibile. Ritengo doveroso raccomandare ancora al commissario Zuccatelli, nonché all'intera Unità di Crisi Asp, di cercare di rendere efficienti tutte le strutture dismesse al fine di tutelare territorio e popolazione al momento in ansia per la montante marea influenzale da coronavirus».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio