Coronavirus a Rosarno, prorogata la zona rossa nel campo dei migranti

La decisione è stata presa dalla Regione Calabria alla luce dell'alto numero di contagi e per completare i tamponi sui 120 stagionali presenti nell'accampamento di Testa dell'Acqua

16
20 ottobre 2020
18:01
Le tende per la quarantena poste fuori dal campo di Rosarno
Le tende per la quarantena poste fuori dal campo di Rosarno

È stata prorogata fino alle 20 del 26 ottobre la zona rossa istituita nel campo container di contrada Testa dell'Acqua di Rosarno dove sono, nei giorni scorsi, stati individuati 20 migranti positivi al Covid. L'istituzione della zona rossa nel campo rosarnese degli stagionali africani risale al 13 ottobre scorso. 

 


Si tratta di un'area su cui sorgono 22 container-moduli abitativi in cui vivono circa 120 migranti. La decisione è stata presa con propria ordinanza dal presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì dopo che il dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, «ha riferito che l'attività di screening prevista sui soggetti presenti nell'area interessata, non è stata ad oggi completata» proponendo così il rinnovo della zona rossa.

 

I positivi sono stati posti in isolamento in tende situate fuori dal campo container. Anche nell'altro campo migranti della zona, quello della tendopoli di San Ferdinando è stata istituita la zona rossa

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio