Cosenza calcio, caso Santapaola Jr: il pm chiede il rinvio a giudizio per il presidente Guarascio

Il numero uno della società rossoblù è accusato insieme al direttore tecnico del settore giovanile di maltrattamenti in relazione al caso dell’esclusione dalla squadra del diciassettenne messinese

7
di Redazione
16 giugno 2021
14:40

Il sostituto procuratore di Cosenza, Donatella Donato, ha chiesto il rinvio a giudizio per il presidente del Cosenza calcio Eugenio Guarascio e il direttore tecnico del settore giovanile, Sergio Mezzina. L’ipotesi di reato avanzata dall’accusa è quella di “maltrattamenti” nei confronti del calciatore Pietro Santapaola junior, escluso nei mesi scorsi dalla rosa delle giovanili del Cosenza e successsivamente trasferitosi in Sicilia per allenasi con i giallorossi del Messina Fc. 

La vicenda

L'esclusione del giovane calciatore Pietro Santapaola Jr dalle giovanili del Cosenza aveva portato la società silana, ed in modo particolare il presidente Eugenio Guarascio a ritrovarsi nell'occhio del ciclone. Pare infatti, che il diciassettenne calciatore messinese, fu allontanato dalla squadra rossoblù per via del suo cognome pesante. Pietro è infatti figlio di Pietro Santapaola, recentemente condannato in primo grado di giudizio a 12 anni di carcere per associazione mafiosa per fatti che risalirebbero a prima che il figlio nascesse.


L'udienza

La vicenda sembra assumere adesso nuovi risvolti dopo la denuncia presentata dall’avvocato Salvatore Silvestro, legale della famiglia di Pietro Jr Santapaola. Accuse di maltrattamento per Guarascio e Mezzina. L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 6 settembre.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top