Dalla moda alla cucina, la conversione di un “fashionista” ai tempi del Covid-19

Il celebre “Marchese” di origini calabresi, anima dei salotti di alto bordo e del piccolo schermo, si racconta: «Dai tessuti pregiati, cravatte, eventi ed orologi il passaggio al grembiule è breve»

291
di T. B.
31 marzo 2020
19:40

«Forse questo virus ha portato qualcosa di buono. Ha fatto riscoprire il piacere di cucinare insieme, di cucinare soprattutto a casa. Il pensare di preparare qualcosa di buono per se stessi e per i propri familiari significa dare quel bacio ed abbraccio che adesso non è concesso, ma che dopo daremo con amore sincero».

 


Antonio R., fondatore de “Il Blog del Marchese-The Italian Gentleman”, blogger e esperto di mode e tendenze, volto noto del piccolo schermo,  in questo periodo ha dovuto fare di necessità virtù e accantonare il mondo del fashion.

 

Rientrato a Lamezia Terme, sua città natale, racconta la sua quarantena. La pandemia ha messo le ganasce all’economia, ai settori più e meno strategici, ma anche a volte alla voglia di temi leggeri. Chiusi in casa, si guarda tramite il piccolo schermo un mondo fermo e ferito. Ecco allora, ci spiega il Marchese, che «anche il mondo della moda maschile e dei gentleman si converte alla cucina ed alla preparazione di piatti handmade. Dai tessuti pregiati, cravatte, eventi ed orologi il passaggio al grembiule è breve».

 

«Le case di moda “sono a riposo” e alcune hanno saggiamente convertito la propria produzione nella realizzazione di mascherine, camici ed altro per sopperire alle necessità e fabbisogno di ospedali e popolazione. Purtroppo sono davvero pochi oggi coloro che sono interessati all’argomento moda - aggiunge -  per questo ho deciso che era giusto reinventarmi e mi sono adattato alle esigenze imposte dalla quarantena».

 

«Il cibo si conferma il rifugio di tutti noi -  ci dice - cucinare è diventato l’antidepressivo collettivo. In epoca di #iorestoacasa sui social è un pullulare di tutorial e video ricette, fotografie e consigli. Da una parte cuochi e chef, per i quali i fornelli sono ossigeno quotidiano. Dall’altra tutti noi con in mano le redini di una quotidianità scandita da nuovi ritmi. Ricette e speranze nelle giornate di reclusione casalinga». Attraverso le sue ricette Antonio combatte lo stress e manda un moderno messaggio nella bottiglia, pubblicando piatti e video a ritmo di crostate, ragù, arancine e soprattutto ciò che è cucina tradizionale. Attraverso i piatti locali è quasi possibile viaggiare pur restando a casa.

 

«Il trend è cucinare in compagnia, quindi infinite video chat su whatspp o la tendenza del momento: la app. house party. Il sabato sera è un appuntamento fisso con la pizza, la più gettonata senza dubbio nel web, lo dimostra la scarsità di lievito e farina nei negozi di generi alimentari. Un pullulare di impasti  - conclude -  lievitazioni, disquisizioni sulla idratazione». In attesa che la normalità torni a fare capolino saremo diventati, forse, più legati e consapevoli delle piccole cose.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top