Inchiesta Reset

Dissequestrati i beni all’imprenditore Carelli accusato di aver agevolato gli interessi dei clan cosentini

Il 42enne nell’ambito dell’operazione antimafia era stato sottoposto agli arresti domiciliari. La decisione del tribunale del Riesame

17
di Matteo Lauria
28 ottobre 2022
17:31

Dissequestrati i beni di Damiano Carelli, 42 anni, coinvolto nell’ambito dell’operazione antimafia Reset. Dopo un analogo provvedimento che ha riguardato la sua compagna, in mattinata il tribunale del Riesame di Catanzaro (Presidente Adriana Roccia) ha sciolto la riserva accogliendo il ricorso proposto dai difensori di fiducia Aldo Zagarese del Foro di Castrovillari e Vincenzo Belvedere del Foro di Cosenza. Liberati beni mobili ed immobili, tra cui conto correnti, quote di società operanti nel settore del gaming (Carelli Damiano giochi Srl), compendi immobiliari, autoveicoli e un aeromobile. Carelli, sottoposto a misura cautelare degli arresti domiciliari è attualmente indagato di associazione a delinquere finalizzata al gioco illecito, aggravata dall’aver agevolato l’associazione mafiosa operante nel territorio della Città di Cosenza e dintorni.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top