I controlli

Esercizio abusivo della professione, sequestrata una parafarmacia nel Cosentino

L'attività di vendita dei farmaci, veniva svolta da una persona risultata non in possesso di titolo di studio e dunque non abilitata al ruolo di farmacista

40
di Redazione
24 febbraio 2022
10:23

I finanzieri del comando Provinciale di Cosenza hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari il titolare di una parafarmacia per il reato di esercizio abusivo della professione e sottoposto a sequestro l’esercizio commerciale, inclusi oltre 1500 farmaci di varia tipologia, detenuti ed esposti per la vendita.

L’attività di servizio, condotta dalle Fiamme Gialle del Gruppo Sibari, ha consentito di individuare, nel territorio di Cassano allo Ionio una parafarmacia, all’interno della quale la vendita di farmaci da banco e le attività connesse alla funzione del farmacista venivano svolte da una persona risultata non in possesso di titolo di studio ed abilitazione all’esercizio della professione.


La normativa dispone che il commercio dei farmaci senza obbligo di prescrizione debba necessariamente avvenire in presenza di un farmacista abilitato, ovvero di un dottore in farmacia che abbia superato l’esame di stato e risulti iscritto all’Ordine nazionale dei farmacisti.  

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top