In carcere il 50enne che ha ferito con un cacciavite il medico di Crotone

L'autore riteneva la dottoressa responsabile della morte della mamma. Arrestato con l'accusa di tentato omicidio

9
di Redazione
4 dicembre 2018
20:58

Il sostituto procuratore della Repubblica di Crotone, Alfredo Manca, ha disposto la custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentato omicidio per Luigi Amoruso, crotonese di 50 anni, disoccupato, che oggi pomeriggio ha ferito gravemente con un cacciavite un medico in servizio all'ospedale civile San Giovanni di Dio. Solo l'intervento di un cittadino marocchino ha evitato il peggio. L'aggressore, incensurato, ha vissuto per molto tempo lontano da Crotone lavorando all'estero come cameriere. Dopo la morte della mamma, avvenuta lo scorso anno per un male incurabile, non sarebbe stato più lo stesso e da ultimo imputava quella morte ai medici dell'ospedale di Crotone presso il quale la donna era stata ricoverata. In serata il sostituto procuratore Manca e il dirigente della Digos di Crotone Francesco Meduri hanno fatto visita alla dottoressa Maria Carmela Calindro che si trova ricoverata nel reparto rianimazione ma non versa in pericolo di vita. I sanitari l'hanno giudicata guaribile in trenta giorni per le ferite riportate al collo, alla testa e all'addome.

LEGGI ANCHE:

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio