Morta Jole Santelli, le reazioni alla scomparsa della presidente della Regione Calabria

Si moltiplicano gli attestati di vicinanza alla famiglia della governatrice, deceduta nella notte a Cosenza. I messaggi degli esponenti politici: «Ci lascia una grande guerriera»

901
di Redazione
15 ottobre 2020
09:56

È una Calabria sconvolta per la morte della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Tantissimi già i messaggi di cordoglio per il decesso della prima governatrice donna della regione eletta nel gennaio scorso. Si è spenta questa notte nella sua abitazione di Cosenza.

Provenzano: «Una donna forte e coraggiosa»

Peppe Provenzano, il ministro per il Sud e la Coesione territoriale la ricorda con un messaggio su twitter: «Sono stati mesi di leale collaborazione istituzionale, pur nella diversità di idee politiche. Una donna forte e generosa. Mancherà».

Renzi: «Ci lascia una grande combattente»

«Un pensiero commosso in memoria della presidente Jole Santelli, una donna che ha dimostrato di esser una grande combattente. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi di Forza Italia», lo ha riportato sui social il leader di Iv Matteo Renzi. 

Mollicone (FdI): «Grande donna e politica»

Il deputato FdI Federico Mollicone, ricorda così la governatrice: «una grande donna e una grande politica che ha interpretato le istanze più profonde della sua terra».

Carfagna: «Collega e amica che mancherà a tutti»

«Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole», lo ha dichiarato Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia. 

Salvini: «Calabria e Italia abbracciano Jole»

Il segretario leghista Matteo Salvini ha scritto: «Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l’Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole».

Boschi: «Non dimenticheremo la sua passione»

Parole di affetto anche da Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva: «Non dimenticheremo la passione di Jole Santelli. Una donna che, anche da avversaria politica, ha avuto il coraggio di combattere senza cercare nemici, con generosità. Ai colleghi e alla famiglia le condoglianze per un vuoto che sarà difficile da colmare».

Viscomi: «Sempre pronta ad ascoltare»

Non è mancato il contributo del deputato Pd, Antonio Viscomi: «Senza parole. Attonito per la morte improvvisa, inaspettata, dolorosa di Jole Santelli. Incapace di immaginare nella fredda immobilità della morte la sua gioiosa vitalità e il suo sorriso, sempre capace di trasformare l’agire politico in un incontro tra persone. È sempre stato così: in Parlamento, al Ministero, al Comune e da ultimo in Regione. Pronta ad ascoltare e a ricercare soluzioni quanto più condivise possibili, attenta al merito delle persone e sempre ancorata ai valori solidi della democrazia liberale. Ora è il momento di stringersi al dolore della sua famiglia, alla quale esprimo il più sentito cordoglio».

I 5s calabresi: «Ha affrontato la malattia in modo esemplare»

«Ci addolora la scomparsa prematura della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, cha stava con forza e coraggio stava lottando contro un brutto male». Lo hanno affermato, in una nota, i parlamentari M5S Francesco Sapia, Giuseppe d’Ippolito e Paolo Parentela, che aggiungono: «Davanti alla notizia, che tocca nel profondo la Calabria e la politica italiana, ogni parola può essere inadeguata, insufficiente. Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro affetto ai familiari, ai collaboratori e a tutte le persone vicine alla presidente». «Ricorderemo – hanno chiosato i parlamentari M5S – lo spirito combattivo, esemplare, con cui la presidente Santelli ha affrontato la sua vicenda personale».

Orrico: «È il momento del silenzio»

In un post su Facebook il sottosegretario di Stato ai Beni e alle attività culturali Anna Laura Orrico ha scritto: «Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, se n’è andata questa notte. Sono enormemente dispiaciuta per questa perdita, una notizia che non avremmo mai voluto apprendere».

«Rivestire un ruolo istituzionale così alto - dice Orrico- a latitudini particolarmente difficili come quelle della nostra terra non è una cosa semplice. Soprattutto se sei donna, soprattutto se sei la prima donna a farlo.

Per questo ho sempre ammirato, e rispettato, il suo coraggio nell’affrontare le difficoltà di un incarico probante, e sfiancante, nonostante le condizioni di salute non fossero delle migliori.

Ora è il momento del silenzio che si deve al grave lutto. Il mio pensiero - conclude l'unico esponente calabrese di governo- corre ai familiari ed agli affetti di Jole Santelli. I calabresi, in questa triste occasione tutti uniti, vi sono vicini».

Boccia: «Una rappresentante straordinaria»

«Sono sconvolto dalla scomparsa di Jole, cara amica e rappresentante straordinaria e appassionata del sud. Ci siamo confrontati anche con determinazione ma senza far mancare mai il rispetto reciproco. Non posso credere di non poterla più vedere al nostro tavolo. È una perdita incolmabile per la Calabria, per il mezzogiorno e per l'Italia intera. Sono vicino alla sua famiglia, a tutto il centrodestra e, soprattutto, a tutti coloro che le volevano bene. Il governo tutto si stringe intorno alla Calabria, per rispetto di Jole la seduta della Conferenza Stato-Regioni prevista per oggi sarà rinviata». Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia che ha appena sentito al telefono il vicepresidente Antonino Spirlì al quale ha trasmesso il cordoglio sentito di tutto il Governo.

L’abbraccio di Crotone

«Sconfortato e attonito, apprendo della prematura scomparsa della presidente della Regione Calabria on. Jole Santelli, donna forte e caparbia. A nome dell’intera amministrazione provinciale di Crotone esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia e a tutti i calabresi». È quanto si legge in una nota a firma di Simone Saporito, presidente della Provincia di Crotone.

I messaggi dei sindacati

Anche il sindacato Usb si unisce ai messaggi di cordoglio: «Come Usb abbiamo avuto molti scontri su tematiche regionali, che riprenderemo;  siamo stati “il sindacato”  che ha sindacato, che non ha condiviso le sue posizioni politiche, ma questo declino improvviso e inesorabile ci è parso ingiusto anche perché, Jole Santelli, a parte essere stata la governatrice della Calabria, amava profondamente la funzione politica nella società, tanto è  che ha rappresentato nella sua vita uno dei tanti obiettivi politici umanamente sentito e praticato».

Poche commosse parole dalla Cisal: «Apprendiamo con profondo rammarico della prematura scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Una notizia che rattrista tutti i calabresi. Come Cisal esprimiamo il nostro cordoglio stringendoci attorno alla sua famiglia e a tutte le persone a lei care». 

E anche Senior Italia FederAnziani ha espresso il suo cordoglio per la morte della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli_ «Siamo addolorati per la scomparsa di una donna che ha messo la sua vita al servizio della politica e dei cittadini, con grande passione e spirito combattivo. Ci stringiamo alla famiglia in questo difficile momento».

Lega Calabria: «Addio Jole, è stato un onore»

La Lega Calabria: «È un momento di forte dolore e sconforto per tutto noi, per il nostro partito, per la Calabria e l'Italia intera. Siamo onorati di aver sostenuto la prima presidente donna del Sud, e non dimenticheremo il suo impegno e sacrificio. Addio Jole, è stato un onore. Ci mancherai».

I frati minimi: «Ha vinto la corsa»

Anche la comunità dei frati minimi del Santuario Regionale di Paola partecipa al dolore per l’improvvisa scomparsa della governatrice della Calabria, Jole Santelli e si stringe commossa a familiari ed amici: «Lei molto legata a questi luoghi e soprattutto a s. Francesco “ha combattuto la buona battaglia, ha finito la corsa, conservando la fede” (2Tm 1, 7). Ora sia s. Francesco ad accompagnarla al cospetto di Dio, nella pace del Cielo».

Barbanti: «Grave perdita umana e politica»

Sebastiano Barbanti, Italia viva: «Durante l'esperienza condivisa nella scorsa Legislatura alla Camera dei Deputati, sebbene su posizioni diverse, ci confrontavamo spesso sulla situazione della nostra regione.   

Da 10 anni lottava quotidianamente con la malattia, ma lo ha fatto sempre con riservatezza e mai sottraendosi al lavoro. A prescindere dalle posizioni politiche, nessuno può smentire il fatto che Iole Santelli fosse una combattente. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia ed ai suoi cari».


Irto: «Ha lottato fino all’ultimo»

«È un momento di profonda commozione e di grande dolore per tutta la Calabria. Siamo tutti sconvolti e provati sul piano umano». Lo ha affermato il consigliere regionale calabrese Nicola Irto (Pd) apprendendo della scomparsa della governatrice calabrese. Irto ha aggiunto: «La presidente Jole Santelli non stava bene ma ha lottato fino all’ultimo, con grandissima dignità e coraggio, contro un destino avverso che ha affrontato a viso aperto. Il suo modo di affrontare la malattia, reagendo e combattendo, è stato un grande esempio. Adesso non ci sono parole. Solo rispetto, silenzio e dolore. Addio Jole, la terra ti sia lieve».

Zingaretti: «Donna tenace»

Quindi il commento del segretario Pd Nicola Zingaretti sui suoi profili social: «La scomparsa di Jole Santelli ci ha colpito e addolorato. Era una donna tenace e appassionata, che ha combattuto a lungo. Alla sua famiglia e alla comunità che rappresentava, a tutti i suoi concittadini, vanno il nostro pensiero e la vicinanza dei Democratici».

Santelli: Boldrini (Pd), cordoglio per sua scomparsa

«Se ne è andata la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Una donna che fino all’ultimo non si è mai tirata indietro, ha lottato contro la malattia portando avanti il suo impegno istituzionale. Mi stringo alla sua famiglia e rivolgo un pensiero di affetto alle colleghe e ai colleghi di Forza Italia», così invece la deputata del Pd ed ex presidente della Camera, Laura Boldrini.

Fiano: «Notizia che addolora»

Il deputato del Pd Emanuele Fiano in un post su Fb la ricorda così: «Abbiamo frequentato per anni, insieme, la Commissione Affari Costituzionali della Camera, e dunque come sempre in questi casi e in tanti casi era nata una conoscenza ed una consuetudine a parlarci e a consultarci al di là delle rispettive opinioni politiche, senza mai uno scontro o uno sgarbo». E ancora: «La notizia di oggi, della sua morte, mi colpisce tantissimo e mi addolora, e ci ricorda come sempre la nostra perpetua fragilità. Alla sua famiglia e a chi le ha voluto bene, le mie condoglianze, un caro abbraccio e sia lieve a Iole la terra».

Guerini: «Ha lavorato con onestà per la sua terra»

La morte della presidente della Regione Calabria Jole Santelli è una «notizia che addolora profondamente. Un lutto che si estende dalla Calabria a tutto il Paese, per una donna che ha fatto della politica la sua missione, che ha sempre lavorato con entusiasmo e onestà per la sua terra. Le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia, agli amici, a tutti i calabresi e ai suoi colleghi di Forza Italia». Lo ha dichiarato il ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

Dieni: «Scompare una donna forte e coraggiosa»

La deputata 5s, Federica Dieni invece: «La sua morte è una notizia che lascia sgomenti e increduli. È stata una donna forte e coraggiosa, sempre fedele alle sue idee e dal percorso politico coerente. La Calabria perde una guida autorevole. Sono vicina alla sua famiglia e a tutti coloro che le volevano bene e la stimavano».

Il cordoglio dei sindaci

«Ho appreso con dolore e sconcerto della scomparsa della presidente Jole Santelli, una presidente tenace e impegnata con la quale non è mancato il confronto, anche serrato. Una donna coraggiosa, come dimostra la sua storia personale. Mancherà alla sua regione e mancherà a noi tutti che abbiamo lavorato con lei. Esprimo anche a nome dei sindaci calabresi, oltre che dei sindaci tutti, la mia vicinanza alla sua famiglia». Così Antonio Decaro, presidente dell'Anci e sindaco di Bari. 

Vicinanza da Roma

«Cordoglio per la morte di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. Roma è vicina ai familiari in questo momento di grande dolore». Lo ha scritto la sindaca di Roma Virginia Raggi su Twitter. 

Lamorgese: «Costante riferimento per le istituzioni»

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha poi commentato: «In questo periodo di intenso impegno al vertice della Regione Calabria, il Presidente Santelli ha rappresentato un costante punto di riferimento per tutte le istituzioni dello Stato». E ancora: «Voglio rappresentare alla sua famiglia, al presidente di Forza Italia e alle istituzioni regionali e locali calabresi le mie condoglianze unite a quelle di tutte le componenti dell’Amministrazione dell’Interno»

Emiliano: «Abbiamo lavorato fianco a fianco»

«Sono sconvolto da questa notizia che ci coglie impreparati. Abbiamo lavorato fianco a fianco in tutti questi mesi. Ci siamo conosciuti, stimati. Abbiamo collaborato sempre. E siamo diventati amici», sono le parole di cordoglio che il presidente della Regione Puglia,  Michele Emiliano, ha scritto sulla sua pagina facebook, appena appresa la notizia della scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli: «Dalla Puglia ci uniamo alla Calabria e ci stringiamo alla tua famiglia, ai tuoi cari, a tutta la tua comunità».

De Vito: «Una perdita che lascia senza parole»

«Una perdita improvvisa che lascia davvero senza parole. Sono vicino alla famiglia in questo momento di grande dolore e a loro esprimo le mie più sentite condoglianze», il commento del presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito.

Miccichè: «Icona di Fi e del Sud»

«Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Jole Santelli. È stata un'icona di Forza Italia e del Sud, una persona di grande coraggio, bravura e simpatia. La conoscevo da vent'anni: era una pasionaria, tra le prime coordinatrici di Forza Italia. Un'amica e signora della politica che mancherà a tutti. Sono vicino al popolo calabrese che pochi mesi fa l'aveva eletta quale prima donna presidente della sua regione. Alla famiglia giunga il cordoglio mio e dell'intero Parlamento siciliano». Così Gianfranco Miccichè, presidente dell'Assemblea regionale siciliana, sulla scomparsa della presidente della Regione Calabria. 

Tallini: «Non sarà una meteora»

«Un destino crudele ha fermato per sempre il coraggio, la passione e il sorriso di Jole Santelli, la prima donna nella storia chiamata a governare la Calabria. Voleva essere il sole di questa terra che amava smisuratamente, al punto da sfidare anche le avversità più dure». È quanto ha affermato il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini che appena appresa la notizia della morte del presidente della Regione Calabria si è recato nella sua casa di Cosenza. «Jole non sarà una meteora, il suo nome - ha aggiunto Tallini - resterà scolpito nella storia recente della nostra regione come esempio di donna coraggiosa e lungimirante che sognava una Calabria dai mille colori. Ciao Jole».  

De Luca: «Donna coraggiosa, ha lottato fino in fondo»

Tra i messaggi di vicinanza, anche quello del governatore della Campania, Vincenzo De Luca: «Esprimiamo il nostro più vivo cordoglio per la morte del presidente della Regione Calabria Jole Santelli, una donna coraggiosa che ha saputo combattere fino in fondo la sua battaglia. La nostra vicinanza fraterna ai familiari, al Consiglio Regionale, e a tutti i cittadini della Calabria».

Musumeci: «La Calabria perde una grande protagonista»

Anche dalla Sicilia, attestati di stima. Il governatore Nello Musumeci: «Apprendo con dolore la notizia della prematura scomparsa dell'amica e collega Jole Santelli. Una donna appassionata e coraggiosa, qualità che hanno caratterizzato il suo percorso politico, ricco di successi e la sua intima lotta contro una malattia subdola e letale. La Calabria, ma tutta la politica italiana, perde oggi una grande protagonista con la quale, sin dal giorno della sua elezione alla guida della Regione avevamo avviato un confronto sereno e leale volto al perseguimento di una strategia comune finalizzata al progresso e al miglioramento delle condizioni del Sud. Esprimo a nome mio personale e del governo regionale profondo cordoglio ai familiari e alla comunità della Calabria».

Grasso: «Una donna forte»

«La notizia della scomparsa improvvisa della governatrice della Calabria Jole Santelli, donna forte e coraggiosa, ci unisce nel dolore. Un abbraccio alla sua famiglia e ai suoi colleghi». È quanto riferisce il senatore di Leu Pietro Grasso.

Graziano: «Una donna delle istituzioni»

«A nome mio e di tutta la comunità del Partito democratico della Calabria esprimo il più sentito cordoglio ai familiari di Jole Santelli». Lo ha detto, in una dichiarazione, il commissario regionale del Pd calabrese, Stefano Graziano. «Rendiamo omaggio a una donna delle istituzioni - prosegue Graziano - che nonostante combattesse da tempo contro il male del secolo aveva scelto di continuare a lavorare per i suoi concittadini e per la sua regione. Che la terra le sia lieve».

Fontana: «Grave perdita per Fi»

«Apprendo con commozione la notizia della morte di Jole Santelli. Si fa fatica a credere che Jole Santelli non ci sia più e di non poter contare sulla sua enorme e travolgente passione politica, la sua competenza, la sua saggezza, la sua umanità. Non scorderò mai la grande forza con la quale ha combattuto tutte le sue battaglie, quelle politiche e quella contro la malattia. Forza Italia perde un dirigente eccezionale sempre a fianco del Presidente Berlusconi e la Calabria perde un grande presidente, una personalità che con amore si è sempre dedicata alla sua terra. Alla famiglia arrivino le mie più sentite condoglianze». Lo ha riferito Gregorio Fontana (FI), Questore della Camera dei Deputati e responsabile organizzazione di Forza Italia.

Zaia: «Ha inaugurato un nuovo corso»

«Resto sbigottito da questa notizia, stento a crederci. La mia vicinanza va ai familiari". Lo ha detto oggi il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commentando la notizia della morte della presidente della Regione Calabria, Iole Santelli. «Era una forza della natura, ricordo la sua voglia di fare e il suo amore per la sua terra. Una calabrese fra i calabresi. Ha inaugurato un nuovo corso - ha sottolineato Zaia - che io spero non si concluda»

Delrio: «Notizia che addolora»

La morte della governatrice della Calabria Jole Santelli è "una notizia che addolora profondamente». Così il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio. 

Invernizzi (Lega): «Calabria perde grande guida»

«Jole ha dato tutto quel che poteva alla Calabria e anche di più. Donna capace, preparata, innamorata della sua terra: oggi la Calabria perde una grande guida. A nome di tutto il gruppo della Lega mi unisco al dolore della famiglia di Jole. Siamo affranti, abbiamo perso una grande donna, una grande amica». Lo ha dichiarato Cristian Invernizzi, parlamentare leghista e coordinatore della Lega Calabria.

Cancelleri: «Modello di impegno politico»

Il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, ha espresso il proprio cordoglio: «Apprendere della morte di Jole Santelli  mi ha davvero scosso. Forte e coraggiosa, una grande donna! Abbiamo lavorato diverse volte insieme, l’amore per le nostre regioni, la voglia di riscatto dei nostri territori e i tanti aspetti che ci accomunavano, ci hanno permesso di collaborare e fare bene. La tua perdita è prematura e sono certo che il tuo ricordo sarà per molti esempio e modello di approccio alla vita e all’impegno politico».

Speranza: «Al lavoro fino a ieri per misure antiCovid»

«Esprimo grandissimo dolore per la scomparsa della presidente Jole Santelli. Fino a ieri pomeriggio abbiamo lavorato sulle misure per difendere la Calabria dal Covid-19. Sono vicino alla famiglia e a tutta la comunità regionale». Così il ministro della Salute Roberto Speranza.

Cgil, Cisl e Uil Calabria: «Appassionata politica»

«Esprimiamo il nostro cordoglio per la scomparsa della Presidente della Giunta regionale Jole Santelli, donna dinamica e appassionata all'esperienza politica che da diversi anni la vedeva protagonista». Lo hanno dichiarato in una nota, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil della Calabria, Angelo Sposato, Tonino Russo e Santo Biondo. «La ricordiamo oggi soprattutto per la scelta di impegnarsi in modo prioritario per la sua terra, la Calabria, terra difficile e complicata. Ai suoi familiari e alle persone che le erano vicine porgiamo, a nome delle nostre organizzazioni sindacali, le più sentite condoglianze».

Bonaccini: «Emilia Romagna si stringe a comunità calabrese»

«È una notizia che mi lascia sgomento. Eravamo stati eletti assieme, lo scorso 26 gennaio. Ed assieme abbiamo collaborato, in questi mesi, per contrastare la pandemia. L'Emilia Romagna si stringe attorno alla comunità calabrese. Un abbraccio forte ai familiari. Ciao Jole, la terra ti sia lieve», lo ha scritto su Facebook, il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

Tajani: «Dolore profondo per tutta la comunità Fi»

«All’improvviso ci ha lasciato Jole Santelli. Un dolore profondo pervade tutta la comunità di Forza Italia. Perdiamo una amica, una grande donna, una protagonista della politica italiana, amata dal suo popolo calabrese al quale ha dato tutta la sua vita». Questo il messaggio del vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

Il cordoglio della regione Valle d'Aosta

Il presidente della regione Valle d'Aosta, Renzo Testolin, a nome di tutto il Governo regionale e suo personale, esprime «sincero cordoglio per il grave lutto che ha colpito la Regione Calabria a seguito della morte della presidente della Regione Jole Santelli». «Alla famiglia della Governatrice e a tutti i calabresi - aggiunge Testolin -  vanno le condoglianze dell’intero Esecutivo regionale».

Appendino: «Notizia terribile per regione e Paese intero»

«La morte della Presidente della regione Calabria Jole Santelli è una notizia terribile per la Regione e il Paese intero». Sono le parole su Fb la sindaca di Torino Chiara Appendino che aggiunge: «Io e tutta la città di Torino esprimiamo profonda vicinanza ai famigliari ed alla comunità calabrese».

Meloni: «Donna coraggiosa e politico fiero»

«Siamo sconvolti dalla notizia della scomparsa improvvisa del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Ci lascia un amica, una donna coraggiosa, un politico fiero e orgoglioso delle sue idee, che ha combattuto tutta la vita per la sua terra e per offrire una occasione di riscatto alla Calabria. Da parte mia e di tutta Fratelli d'Italia voglio esprimere il più profondo cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. A Dio Jole, ci mancherai», lo ha dichiarato il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Il messaggio dei sindaci della Piana

«Oggi ci lascia una donna tenace che, con la sua determinazione, era riuscita ad essere la prima donna a ricoprire la carica di Presidente della Regione Calabria. L’Assemblea dei Sindaci della Piana “Città degli Ulivi”, si stringe al dolore della famiglia e di tutti i calabresi per la prematura perdita della Governatrice Jole Santelli», così i presidenti dell' Assemblea: il sindaco di Rosarno Giuseppe Idà e il sindaco di Melicuccà Emanuele Antonio Oliveri.

Solinas: «La politica perde una donna di grande valore»

Il governatore della Sardegna, Christian Solinas ha commentato il decesso della governatrice: «La politica italiana - dice Solinas - perde un luminoso esempio di saggia amministratrice, una donna unanimemente apprezzata per le sue grandi qualità umane e politiche, dimostrate anche nella gestione dell’emergenza sanitaria in corso, oltre che nella sua luminosa carriera professionale. Ho avuto l’onore di condividere con lei un proficuo lavoro in seno alla Commissione Antimafia, potendo apprezzare la sua sensibilità e la sua elevata preparazione giuridica. Mi unisco, anche a nome della Giunta Regionale e del popolo sardo, al cordoglio dei suoi familiari e di tutti i calabresi».

Cosenza calcio: «Per la Calabria giorno di lutto e dolore»

«La prematura scomparsa del presidente della Regione, Jole Santelli, ci riempie di tristezza: è stata una donna forte, coraggiosa e di grande tenacia. Per la Calabria oggi è un giorno di lutto e di dolore. La squadra del Cosenza e l’intera società rossoblù si stringono intorno ai familiari e ai suoi cari con un sentimento di commozione e sincera vicinanza», così il presidente del club calabrese di serie B, Eugenio Guarascio, ha commentato la morte della presidente Jole Santelli.

Cirio: «Un dolore grandissimo»

«È un dolore grandissimo. Jole era ed è una persona a cui volevo e voglio molto bene». Con queste parole il presidente del Piemonte Alberto Cirio ricorda Jole Santelli. «La sua scomparsa – ha detto Cirio - è una perdita personale, ma è anche una grande perdita per il nostro Paese, perchè è una persona che ha sempre messo il suo territorio, la sua Calabria, il suo impegno istituzionale, prima di qualsiasi interesse di partito o politico. Ci mancherà tanto». «Prendiamola ad esempio – ha continuato il governatore del Piemonte - di come ci si deve comportare nei nostri ruoli istituzionali e anche per ricordare che le altre malattie continuano purtroppo ad esistere e questa convivenza con la recrudescenza del Covid ci deve allarmare sulla necessità di mantenere gli ospedali attivi ed al servizio della popolazione per ogni patologia».

Cicala: «Basilicata vicina alla comunità calabrese»

Segnali di vicinanza anche dalla Basilicata: «È con grande dispiacere che apprendo la triste notizia della prematura scomparsa della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli». Così il presidente dell'Assemblea regionale della Basilicata, Carmine Cicala. «A nome di tutto il Consiglio regionale - ha aggiunto - esprimo profonda vicinanza alla sua famiglia, a tutte le persone che le sono state vicino e alla comunità calabrese in questo momento di dolore».

Abramo: «Gravissima perdita per la Calabria»

«Sono sinceramente e profondamente addolorato: la scomparsa di Jole Santelli è una gravissima perdita per la Calabria». Lo ha detto il sindaco di Catanzaro, e presidente della Provincia, Sergio Abramo. «La conoscevo da tempo e da tempo eravamo amici, abbiamo condiviso tante battaglie politiche, per ultime le sfide che aveva messo davanti a noi amministratori l'emergenza coronavirus, affrontata dalla governatrice con un piglio sicuro ed efficacia produttiva».

 

«Proprio questo suo, purtroppo molto breve, periodo alla guida della Regione - ha aggiunto Abramo -, aveva fatto vedere in tutta evidenza le sue straordinarie capacità amministrative, non solo politiche. Seria, competente, incisiva, disponibile al dialogo e al confronto con i territori e i cittadini, Jole Santelli avrebbe continuato a svolgere un ottimo lavoro permettendo alla Calabria di rialzare la testa». «In questo momento che ha lasciato tutti sgomenti - ha concluso il sindaco e presidente della Provincia - credo di poter rappresentare il sentimento di tutta la città e della provincia di Catanzaro inviando un abbraccio commosso alla famiglia Santelli. Jole ci mancherà, ma mancherà alla politica calabrese e alla Calabria intera».

La stima della Regione Lombardia

«Partecipo a nome dei lombardi al cordoglio della famiglia e dell'intera Calabria». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. «Ho incontrato il presidente Jole Santelli in diverse riunioni di lavoro dettate dall'emergenza pandemica, ho sempre apprezzato la sua visione razionale, costruttiva e quel modo di porgere le sue tesi sempre elegante ma deciso» ha concluso Fontana.

Limardo: «Perdo una compagna di viaggio»

«Ci ha colti davvero impreparati al notizia della morte della Presidente della Regione, Jole Santelli. La politica, le istituzioni e soprattutto la Calabria perdono un politico di razza. Piangono una donna che, anche nel momento più difficile della propria vita, fortemente provata da un male che alla fine non le ha lasciato scampo, ha dato un concreto esempio di amore per la propria terra». Lo ha confermato il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo.

 

«Personalmente perdo un punto di riferimento politico – ha aggiunto Limardo - una compagna di viaggio sul non sempre agevole percorso della politica, ma soprattutto perdo il calore e la vicinanza di una grande amica. Per chi come me ha conosciuto da vicino Jole Santelli, ed ha avuto modo di apprezzare le capacità politiche e il non comune spirito di umanità di cui era dotata, se ne va un pezzo del proprio cuore. Resta il rammarico, per tutti noi, per i calabresi, di non aver potuto vedere i risultati dell'azione politica che con grande tenacia e determinazione stava portando avanti per ridare la meritata dignità alla nostra Calabria».

 

«In questo momento di grande dolore, che getta nello sconforto l'intera regione – ha concluso il sindaco Limardo - ci stringiamo forte alla famiglia Santelli, ed esprimo, a nome mio, dell'Amministrazione Comunale e di tutta la cittadinanza di Vibo Valentia, la nostra vicinanza unita a un profondo sentimento di cordoglio. Ciao Jole».

Il saluto della Pro loco Vibo

La Pro Loco di Vibo Valentia esprime tutto il proprio cordoglio per la grave perdita della governatrice Jole Santelli: «Ha sempre dimostrato il suo encomiabile impegno per migliorare l'immagine della Regione Calabria. Tante, tantissime le iniziative e le prese di posizione specialmente in un momento difficile come questo dove la pandemia ha messo in ginocchio l’economia mondiale. Ha cercato di cambiare il volto di una Calabria da troppo tempo ferma al palo. Il suo ufficio era aperto a tutti».

Il dolore di San Giovanni in Fiore

Commosse le parole di Rosaria Succurro, sindaco di San Giovanni in Fiore: «La notizia della scomparsa della presidente Jole Santelli, ha lasciati attoniti tutti i calabresi.

Mi legava a lei un forte rapporto di amicizia personale, prima ancora che un comune sentire politico. Per la città di San Giovanni in Fiore e per l’intero comprensorio silano, aveva grandi progetti, credeva che lo sviluppo della Calabria doveva passare necessariamente dalla Sila. È stata un’amica e una guida, un faro in questo immenso mare che è la politica. Porterò con me, per sempre, il suo insegnamento, fatto di coraggio, decisionismo, visione del futuro, bene comune, positività. Da sindaco della Capitale della Sila, come lei amava definire San Giovanni, mi dedicherò tantissimo ai giovani, che erano il suo cruccio principale.

È stata una donna forte e tenace, e nelle donne credeva per lo sviluppo di questa terra.

San Giovanni in Fiore, domani la ricorderà con una giornata di lutto cittadino e le bandiere degli uffici pubblici listate a lutto e a mezz’asta. Ai familiari della presidente e ai suoi collaboratori, giungano le più sentite condoglianze».

 

Ferro: «L’amore per la Calabria più forte di tutto»

«Il suo amore per la Calabria sembrava essere più forte di ogni cosa. La sua volontà determinata di cambiare questa terra, di renderla protagonista, le ha consentito di sfidare la malattia, la sofferenza, la stanchezza. Con il sorriso, spesso con l'approccio ironico di chi ha il cuore sereno e le mani libere, sempre con la forza e il coraggio di una vera combattente. Nella politica e nella vita privata, se mai possono essere in qualche modo separate. Con Jole abbiamo condiviso tante battaglie politiche, sempre dalla stessa parte, ma per me è stata soprattutto un'amica. Abbiamo condiviso gioie e difficoltà, ed ho sempre ammirato la sua forza d'animo, la sua voglia di vivere, il suo essere autentica, libera, incurante dei giudizi e delle apparenze. Una donna che, nonostante tutto, ha voluto offrire tutta se stessa, ogni sua energia, alla rinascita di questa nostra terra. Senza risparmiarsi mai. Il dolore è profondo, ma nel cuore di ciascuno resta vivo il suo sorriso, la gioia di un'ultima danza insieme alla sua gente».

Mangialavori: «La Calabria è più povera»

«Jole Santelli, per tutti, era la parlamentare di lungo corso e, da pochi mesi, la governatrice della Calabria. Per me è sempre stata, semplicemente, Jole. Per i miei figli, l'affettuosa 'zia Jole'. Era una donna meravigliosa, appassionata, combattiva, coinvolgente, una donna che credeva fortemente in tutto quello che faceva». Lo afferma, in una dichiarazione, il senatore di Forza Italia, Giuseppe Mangialavori.

«Ho il cuore spezzato. Ho perso un'amica vera - prosegue Mangialavori - dolce e determinata; capace, in un mondo declinato quasi sempre al maschile, di imporsi sulla scena politica con garbo e competenza, forte della robustezza delle sue idee. La Calabria, da oggi, è più povera. Lo è l'intero Paese. Addio, amica mia».

Napoli: «Una donna determinata»

L'onorevole Angela Napoli e tutti i componenti dell'Associazione "Risveglio ideale" si stringono al dolore dei familiari e dell' intera Calabria, per l'improvvisa scomparsa della presidente Jole Santelli, «donna fortemente determinata, che ha anteposto l'amore per la Calabria alla sua malattia. Riposa in pace».

Iacucci: «Lascia un vuoto enorme»

«È una notizia che non avrei mai voluto ricevere. La morte di Jole Santelli mi addolora profondamente. Ha lavorato fino all’ultimo, ha sempre svolto il suo lavoro con passione, determinazione ed entusiasmo. Una combattente, una donna tenace, ha continuato a svolgere il suo ruolo amministrativo e istituzionale nonostante i suoi problemi di salute, non si è mai tirata indietro per amore della nostra terra». Lo ha scritto Franco Iacucci, presidente della Provincia di Cosenza aggiungendo: «Conoscevo da molto tempo Jole, tra di noi c’è sempre stata, al di là delle diverse sensibilità politiche, una stima reciproca, rispetto, leale confronto e una grande amicizia. In questi mesi, da quando è stata eletta presidente della Regione, ho avuto modo di incontrarla più volte per programmare e confrontarci su una serie di iniziative e problematiche del territorio. La sua scomparsa lascia un vuoto enorme».

Il presidente della Provincia di Cosenza ha disposto di esporre le bandiere a mezz’asta per rappresentare il cordoglio dell’intera amministrazione provinciale per la scomparsa della presidente.

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio