La decisione del gup

‘Ndrangheta, a processo l’ex senatore Pietro Fuda: è accusato di concorso esterno

Insieme all’ex sindaco di Siderno e più volte consigliere regionale sono stati rinviati a giudizio altri quattro imputati

12
di Redazione
8 settembre 2021
09:51
Pietro Fuda
Pietro Fuda

L'ex senatore Pietro Fuda, già sindaco di Siderno, è stato rinviato a giudizio davanti al Tribunale penale di Locri con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. La prima udienza è stata fissata al 4 novembre prossimo.

Insieme a Fuda sono stati rinviati a giudizio altri 4 imputati che rispondono di varie contestazioni. Il gup di Reggio ha accolto la richiesta avanzata dal sostituto procuratore Giovanni Calamita, della procura distrettuale antimafia reggina, diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri e dall'aggiunto Giuseppe Lombardo.


Pietro Fuda, che è assistito dagli avvocati Pietro Bertone e Riccardo Errigo, è stato senatore, più volte assessore regionale, ha ricoperto anche il ruolo di presidente dell'allora Provincia di Reggio Calabria e, infine, è stato sindaco di Siderno dal maggio del 2015 fino all'agosto del 2018, quando il Consiglio dei Ministri ha sciolto il Consiglio comunale per presunti condizionamenti da parte della criminalità organizzata.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top