'Ndrangheta: nuova operazione contro i clan reggini, 19 ordinanze di custodia cautelare NOMI-VIDEO

La squadra mobile di Reggio Calabria sta eseguendo 19 ordinanze di custodia cautelare a carico di esponenti dei clan più influenti del reggino: De Stefano, Serraino, Franco, Araniti e Rosmini. In manette anche l'avvocato Giorgio De Stefano

di Redazione
15 marzo 2016
08:18

Una nuova operazione contro le cosche del reggino è stata messa a segno dalla squadra mobile della questura di Reggio calabria. La Polizia, è impegnata dalle prime luci dell'alba, nell’esecuzione di 19 ordinanze di custodia cautelare, di cui 11 in carcere e 6 ai domiciliari oltre a due obblighi di dimora. Ben 250 gli agenti della polizia impegnati nel maxi blitz.

 


Clan coinvolti - I provvedimenti sono stati emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia reggina e colpiscono le cosche di ‘ndrangheta che fanno capo alle famiglie De Stefano, Franco, Rosmini, Serraino e Araniti. I reati contestati vanno dall’associazione mafiosa, al concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, detenzione e porto di materiale esplosivo, intestazione fittizia di beni e rivelazione del segreto d’ufficio. Coinvolto anche il noto avvocato Giorgio De Stefano.

 

In manette l'avvocato Giorgio De Stefano - L'avvocato Giorgio De Stefano, dopo avere scontato una condanna a tre anni e mezzo di reclusione inflittagli nel 2001 per concorso esterno in associazione mafiosa, attualmente era libero. Secondo gli investigatori, ha sempre rappresentato, e rappresentava tuttora, "l'intellighenzia" della cosca De Stefano, capace di elaborarne alleanze e strategie, con un impronta tipicamente manageriale, individuando le attività criminali più lucrose da mettere in atto. 

 

Sequestri - Eseguite inoltre diverse perquisizioni oltre che sequestri di esercizi commerciali - per un valore di circa 10 milioni di euro - ritenuti “in mano” alla ‘ndrangheta: si tratta di noti bar della città, di una stazione di servizio per l’erogazione di carburante, di una concessionaria di auto e attività per la distribuzione di prodotti ittici surgelati. Tra i bar c’è anche il noto “Villa Arangea”.

Secondo gli inquirenti, gli esponenti delle cosche di Reggio Calabria avrebbero costituito e gestito, direttamente o per interposta persona, una serie di attività economiche di diversi settori imprenditoriali, attribuendone la titolarità formale a terzi allo scopo di sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine e alle disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione.

 

L’operazione, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, colpisce i presunti capi, gregari e soggetti ritenuti contigui alle cosche De Stefano e Franco che sarebbero aderenti al cosiddetto cartello “Destefaniano” e dei Rosmini, Serraino e Araniti aderenti invece al cartello “Condelliano”, “imperanti in città e – spiegano gli investigatori - uniti nella spartizione dei proventi derivanti dalle attività estorsive a danno di commercianti ed operatori economici di Reggio Calabria”.

 

Gli arrestatiCustodia cautelare in carcere per:

Carmelo Salvatore Nucera, nato a Reggio Calabria il 30.08.1959

Giovanni Carlo Remo, nato a Reggio Calabria il 29.04.1958

Antonino Nicolò, nato a Reggio Calabria il 16.07.1952

Roberto Franco, nato ad Anoia (RC) l'11.12.1960

Salavatore Gioè, nato a Reggio Calabria il 20.01.1969

Mario Vincenzo Stillitano, nato a Reggio Calabria il 5.12.1966

Domenico Stillitano nato Reggio Calabria il 17.02.1962

Antonino Araniti, nato a Reggio Calabria il 14.02.1978

Giovanni Sebastiano Modafferi, nato a Reggio Calabria 14.03.1977

Giorgio De Stefano, nato a Reggio Calabria il 27.11.1948

Dimitri De Stefano, nato a Reggio Calabria il 10.06.1973

 

Custodia cautelare ai domiciliari:

Domenico Nucera nato a Reggio Calabria il 21.06.1945

Maria Angela Marra Cutrupi nata a Reggio Calabria il 15.03.1964

Giuseppe Smeriglio nato a Reggio Calabria il 14.06.1964

Angela Minniti, nata a Reggio Calabria il 29.07.1971

Saveria Saccà, nata a Reggio Calabria 'l11. 10.1969

Alessandro Nicolò, nato a Reggio Calabria il 21.02.1985

 

Obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria per:

Lorena Franco, nata a Reggio Calabria il 28.01.1990

Anna Rosa Martino, nata a Melito Porto Salvo l'8.02.1970

 

 

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio