Reggio, processo ai narcos della Locride: chieste condanne per 5 secoli di carcere

Nell’ambito del processo abbreviato nato dall’operazione Pollino chieste 4 assoluzioni e 38 condanne. In manette, nell'operazione scattata nel dicembre 2018, finirono 90 persone 

17
di Redazione
19 febbraio 2020
20:27
Cocaina
Cocaina

Nell’ambito del processo abbreviato scaturito dall’operazione Pollino, il pm della Dda di Reggio Calabria Francesco Tedesco ha chiesto 4 assoluzioni e 38 condanne, per un totale di quasi 500 anni di reclusione al termine della requisitoria.

 

Si tratta di un' operazione giudiziaria internazionale scattata nel dicembre 2018 con 90 arresti in diversi paesi europei e del Sud America con l’accusa a vario titolo di delitti fra i quali associazione dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, associazione mafiosa, riciclaggio, fittizia intestazione di beni ed altri reati, aggravati dalle modalità mafiose.

 

In base a quanto emerso dall'inchiesta, infatti, i rappresentati dei clan di 'ndrangheta andavano avanti e indietro dal Sud America per siglare accordi con i narcotrafficanti e importare tonnellate di cocaina da smistare in mezza Europa: Italia, Germania, Belgio e Olanda. A finire in manette i presunti appartenenti delle ‘ndrine Ietto di Natile di Careri, Ursini di Gioiosa Ionica, Grasso di Rosarno e poi Pelle-Vottari di San Luca. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio