«Per il 2021 vorrei… »: il sindaco Voce incontra i bambini di Crotone

VIDEO | Il primo cittadino ha ricevuto una delegazione dei bambini che durante le festività gli avevano scritto delle lettere con i loro desideri per l'anno nuovo, addobbando così l’albero di Natale allestito in municipio

di Francesca Caiazzo
13 gennaio 2021
19:02

Le loro letterine piene di desideri per il nuovo anno avevano addobbato l’albero di Natale installato nell’androne del palazzo comunale di Crotone, ora sono state consegnate al sindaco della città, Vincenzo Voce, a cui le richieste erano indirizzate. E una delegazione di bambini autori dei messaggi ha incontrato il primo cittadino.

L’iniziativa

Era stato lo stesso sindaco a chiedere nei giorni scorsi, attraverso la pagina social ufficiale del Comune di Crotone, di poter incontrare i piccoli crotonesi che, con grande senso di partecipazione, hanno aderito all’iniziativa “Caro Sindaco, per il 2021 vorrei…” promossa da Diversi ma Uguali KR, Sottosopra per Save The Children e Fenimprese.


«I bambini hanno -ha dichiarato Voce - un grande spirito di osservazione, sono spontanei, il dialogo con loro è fondamentale. Oltre ad essere un bellissimo momento di incontro questa non resterà una iniziativa estemporanea. Le porte della Casa Comunale saranno sempre aperte per i bambini e naturalmente per tutti coloro che intendono partecipare attivamente alla vita cittadina. Conserverò questi messaggi come una cosa cara. Nelle parole, bellissime, di questi bambini ho trovato tanti motivi di riflessione ma anche incoraggiamenti, pensieri dolcissimi e tanto amore per la nostra città. Ringrazio le associazioni che hanno promosso l’iniziativa. Un grazie di cuore ai bambini per i bellissimi messaggi».

La voce dei bambini è importante

L’iniziativa, spiega Alessia Sisca di Diversi ma Uguali KR, è nata dall’esigenza di far parlare i bambini, indirizzando le loro richieste al primo cittadino. «C’è la necessità forte di realizzare un sogno: avere una comunità che sia interessata e responsabile dell’educazione e della cultura di bambini e ragazzi di questa città».

Una voce quella dei bambini che spesso rimane inascoltata, sottolinea Rosalba Cusato di Sottosopra per Save The Children: «Ascoltare tutte le loro richieste non è semplice, ma bisogna almeno provarci. Iniziare a pensare a una città a misura di bambino potrebbe essere il futuro anche per Crotone». Fenimprese ha deciso di aderire all’iniziativa perché crede che «sia utile e necessario creare ambienti favorevoli che diano stimoli ai bambini per sviluppare competenze e capacità» ha aggiunto Alexa Guarascio.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio