Un arresto per l'incidente di Rende in cui morirono quattro giovani: in carcere 33enne

VIDEO | Gaspare Salerno, alla guida della Citroen che si scontrò con una Wolkswagen Lupo a bordo della quale viaggiavano quattro giovaniaveva bevuto alcolici e consumato sostanze stupefacenti. Nel tragico impatto morirono Paolo Iantorno, Ernesto Federico Lentini, Mario Chiappetta ed Alessandro Algieri

di Salvatore Bruno
26 giugno 2020
11:27

Sono scattate le manette per Gaspare Salerno, il 33enne di Cosenza alla guida della Citroen che nella notte del 6 ottobre scorso, si scontrò frontalmente lungo la Statale 107, con una Volkswagen Lupo a bordo della quale viaggiavano quattro giovanissimi, tutti deceduti sul colpo.

Alcol e droga nel sangue

L’uomo, secondo le risultanze delle indagini condotte dalla Procura della Repubblica e coordinate da Mario Spagnuolo, aveva un tasso alcolemico superiore ai limiti imposti dalla legge ed aveva assunto sostanze stupefacenti.

L'incidente mortale

Inoltre, i consulenti tecnici della Procura, hanno accertato che procedeva ad una velocità di 120 chilometri orari in un tratto nel quale il limite imposto è di 50. Il Gip del tribunale di Cosenza ha accolto la richiesta di arresto ritenendo che vi fosse il rischio concreto di una reiterazione del reato.

I reati contestati

È accusato di omicidio stradale, guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e inosservanza delle norme del Codice della Strada. Quella sera viaggiava insieme alla compagna, Carla Giampieri, di 31 anni. Entrambi rimasero gravemente feriti ma riuscirono a sopravvivere al devastante impatto.

La morte dei quattro ragazzi

Mentre per Paolo Iantorno, Ernesto Federico Lentini, Mario Chiappetta ed Alessandro Algieri, tutti di età compresa tra i 18 e i 19 anni, non vi fu nulla da fare. La tragedia suscitò grande commozione nella comunità dell'area urbana ed il sindaco di Cosenza prclamò anche il lutto cittadino.

Aggiornamento del 29/06/2020

Gaspare Salerno, arrestato con l'accusa di omicidio stradale, assistito dall'avvocato Massimiliano Lata, è stato sottoposto ad interrogatorio di garanzia nel carcere di Paola dove si trova detenuto in applicazione dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Cosenza.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio