Rissa a Diamante, il Gip conferma i domiciliari per i 4 giovani fermati

Restano valide le misure cautelari inflitte ai ragazzi di Cosenza e Rende arrestati nel giorno di Ferragosto dopo aver aggredito il cameriere di un ristorante

3
di Salvatore Bruno
19 agosto 2020
15:46
Diamante, uno degli arrestati immortalato con la pistola in mano
Diamante, uno degli arrestati immortalato con la pistola in mano

Il Gip del Tribunale di Paola, Rosamaria Mesiti, ha confermato la misura degli arresti domiciliari per i quattro giovani fermati il giorno di Ferragosto dopo aver aggredito il cameriere di un ristorante.

La pistola scarica

Uno di loro aveva con sé anche una pistola scarica. Si tratta di quattro giovani, Cristian Ruffolo di 22 anni, Fabio Pezzulli di 23, Cristian Mirabelli di 20 e di Massimiliano La Falce di 34 anni, tutti residenti tra Cosenza e Rende. Mirabelli e La Falce, durante l’udienza di convalida, si erano difesi dalle accuse sostenendo di essere stati loro a subire l’aggressione.

Pronto un nuovo ricorso

Mirabelli in particolare, ha affermato di aver estratto l’arma, priva di proiettili, per difendersi. Il collegio difensivo aveva chiesto la revoca della misura cautelare. Adesso, con ogni probabilità, proporrà ricorso al Tribunale del Riesame.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio