Santa Maria del Cedro, sigilli a un villaggio abusivo

VIDEO | Questa mattina i provvedimenti hanno riguardato il villaggio turistico Summer Day. Sulla vicenda è intervenuto il neo presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Nicola Morra

65
di Francesca  Lagatta
28 novembre 2018
15:18

Questa mattina a Santa Maria del Cedro, alla presenza dei Carabinieri della locale stazione e degli uomini della Capitaneria di Porto, i tecnici comunali si sono introdotti in una delle strutture ricettive del posto che sorgono in parte su terreni demaniali, per delimitarne definitivamente le aree abusivamente occupate.

La vicenda dell'occupazione demaniale abusiva ha investito diverse strutture turistiche adiacenti al lungomare e si è conclusa con la vittoria giudiziaria dell'amministrazione comunale in carica. Le procure di Paola e Catanzaro hanno così potuto «mettere fine a 40 anni di silenzi e coperture», come ha ribadito più volte il sindaco Ugo Vetere. Questa mattina i provvedimenti hanno riguardato il Summer Day. Dopo il sequestro preventivo di alcune aree interne, ora è giunto il momento di delimitare le zone interessate con delle recinzioni metalliche, al fine di vietarne qualunque utilizzo. Per questo gli addetti ai lavori hanno dato il via alle misurazioni, a cui seguiranno il picchettamento e la recinzione dell'area pubblica. Le operazioni dovrebbero concludersi nel giro di una settimana.

La vicinanza di Morra

La battaglia del sindaco Ugo Vetere, questa mattina assente sulla scena per motivi istituzionali, ha un sostenitore d'eccezione: il senatore M5s Nicola Morra. Il neo presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, aggiornato in diretta sulla vicenda, è intervenuto telefonicamente per mostrare la sua vicinanza.

«La battaglia di Vetere è assolutamente condivisibile - ha detto il senatore -, è una situazione che da quanto mi risulta si trascinava da decenni. Questo spiega le ragioni della mia vicinanza all'amministrazione comunale». Morra coglie l'occasione per tendere la mano a chiunque senta il bisogno di avere un aiuto per la propria comunità, al di là del colore politico: «Qualunque altra amministrazione comunale volesse promuovere battaglie simili, troverà nel presidente della Commissione Nazionale Antimafia un supporto forte». Poi conclude: «Un augurio a tutti perché, a partire dall'operazione di stamattina, sul Tirreno cosentino torni a giganteggiare la legalità».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio