Terramara-Closed, la Procura invoca 362 anni di carcere per le cosche di Taurianova

Alla sbarra 32 presunti affiliati ai clan Zagari-Fazzalari-Viola, Maio e Sposato. Chieste 29 condanne e tre assoluzioni. Coinvolto anche l'ex sindaco Domenico Romeo

di Redazione
26 gennaio 2019
06:05
47

Mano pesante della Procura antimafia sulle cosche di Taurianova. Il pubblico ministero Giulia Pantano ha chiesto 362 anni di galera per gli imputati nel processo, col rito abbreviato, nato dall’inchiesta “Terramara-Closed”. Alla sbarra 32 presunti affiliati ai clan Zagari-Fazzalari-Viola, Maio e Sposato.

 

Il sostituto procuratore della Dda di Reggio Calabria ha chiesto al gup distrettuale la condanna di 29 e l’assoluzione di tre imputati. Domenico Antonio Fazzalari 10 anni, Michele Fazzalari 15 anni, Salvatore Fazzalari (classe ’67) 24 anni, Salvatore Fazzalari (classe ’86) 14 anni, Salvatore Fazzalari (classe ’42) 18 anni, Domenico Fazzalari (classe ’74) 20 anni, Carmelo Maiolo 15 anni, Carmelo Zagari 18 anni, Giuseppe Naso 6 anni, Domenico Rettura (classe ’66) 8 anni, Rosa Zagari 12 anni, Italia Zagari 8 anni, Leonardo Melidona 12 anni, Michele Muratore 8 anni, Agostino Canfora 10 anni, Agostino Condomitti 14 anni, Luana Bongiovanni 8 anni, Emanuele Faliero 12 anni, Giuseppe Talotta 12 anni, Rocco Lazzaro 16 anni, Francesco Avati 8 anni e sei mesi, Domenico Moscato 6 anni e sei mesi, Giuseppe Sposato 16 anni, Giovanna Sposato 3 anni, Antonio Taverna 10 anni e quattro mesi, Domenico Mezzatesta 6 anni, Domenico Romeo 10 anni, Antonio Romeo 12 anni, Massimo Zito 3 anni, Gianfranco Caridi 3 anni, Martino Fazzari 7 anni e otto mesi, Paolina Fusco 7 anni e otto mesi, Salvatore Valenzise 7 anni e otto mesi.


L’assoluzione, invece, è stata chiesta per Giuseppe Rettura, Giuseppe Ascone (classe ’74) e Agostino Startari.


Nell’operazione “Terramara”, scattata il 21 dicembre di due anni fa, sono rimaste coinvolte 69 persone, tra le quali l’ex sindaco di Taurianova Domenico Romeo e l’ex assessore Francesco Sposato.


L’operazione è la summa di cinque separati procedimenti condotti da polizia, carabinieri e dalla guardia di finanza, sotto il coordinamento della Procura antimafia di Reggio Calabria. Una maxi inchiesta, gestita dal sostituto procuratore della Dda reggina Giulia Pantano, sviluppata nell’arco temporale compreso tra il 2012 e il 2016 e focalizzata sulle dinamiche delle cosche di ‘ndrangheta attive a Taurianova.

 

LEGGI ANCHE:

Terramara Closed, la Cassazione conferma la scarcerazione dell’ex sindaco di Taurianova

Terramara Closed, dissequestrati i beni della fiscalista delle aziende di Sposato

Terramara Closed, annullata l’ordinanza di custodia cautelare per Ernesto Fazzalari

Operazione Terramara, scarcerato l’ex sindaco di Taurianova

TERRAMARA | La stoica resistenza del dirigente di fronte a pressioni e minacce di clan e politica

TERRAMARA | L’imitatore di Renato Zero imposto dal clan all’estate taurianovese

TERRAMARA | Così il clan Sposato pretendeva di avere il controllo sui vivi e sui morti

TERRAMARA | Romeo sindaco “sciolto” due volte (VIDEO)

‘Ndrangheta, operazione “Terramara”: i nomi degli arrestati (VIDEO-FOTO)

“Terramara”, colpo ai clan della Piana: 48 arresti a Taurianova (VIDEO)

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio