Vaccini, attese infinite a Cosenza e cittadini infuriati: assurda logistica per la consegna delle fiale

È stato necessario l'intervento dei carabinieri per calmare gli animi. I farmaci sono transitati questa mattina nella farmacia ospedaliera ma sono stati inviati a Castrovillari, per poi tornare nella città bruzia

152
di Salvatore Bruno
1 giugno 2021
13:05
L’assembramento davanti il centro vaccini di Cosenza in attesa delle fiale Pfizer
L’assembramento davanti il centro vaccini di Cosenza in attesa delle fiale Pfizer

Ancora disagi nell'area urbana cosentina, per la carenza di dosi Pfizer da destinare ai richiami prenotati in piattaforma. I problemi maggiori si registrano nel capoluogo bruzio e a Montalto Uffugo.

Arrivano i carabinieri

Alla fine qualcuna delle persone da ore in coda davanti al centro vaccinale di Via degli Stadi a Cosenza, si è spazientita ed ha chiamato i carabinieri. Ma i militari non hanno potuto far altro che constatare l'assurdità del metodo di distribuzione delle fiale: sono state ritirate questa mattina a Catanzaro, sono transitate dalla farmacia ospedalierta di Cosenza, sda qui inviate a Castrovillari presso la locale farmacia ospedaliera. Da lì poi, a mezzogiorno, sono state rispedite indietro verso il capoluogo con arrivo previsto alle ore 13.


Tensione alle stelle

Un lungo ed incomprensibile giro dell'oca. Con disagi evidenti per gli utenti. Molti avevano appuntamento alle 9,30. Per cui sono in fila da almeno tre ore davanti la palestra adiacente la sede dell'Usca dove è allocato uno dei centri in cui, appunto, si aspetta con ansia il farmaco della Biontech per le seconde dosi. Anche a causa del caldo la tensione è salita alle stelle. Situazione analoga al centro vaccini di Taverna, a Montalto Uffugo, dove è stato consigliato di ritornare alle ore 14.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top