Movida sicura in Calabria, treni e bus per chi vuole spostarsi senza rischi

VIDEO | L'iniziativa è stata illustrata questo pomeriggio alla Regione. Ben 80 le mete turistiche collegate. La presidente Santelli: «Uniamo sicurezza e divertimento»

548
di Luana  Costa
21 luglio 2020
20:06

«Se questo servizio salverà anche una vita umana questa estate di un ragazzo che torna a casa un po' alticcio è già tanto. Allora io dico ai ragazzi: prendete il treno». Così la presidente della Regione, Jole Santelli, ha presentato questo pomeriggio il progetto Notti sicure, frutto di un accordo con Trenitalia.

Treni e autobus, che a partire dalle 22 di sera e fino alle 5 del mattino, percorreranno le principali direttrici tirreniche e ioniche collegando mete turistiche e i luoghi del divertimento notturno. «Si tratta di un sistema più sicuro, più ecologico - ha precisato Jole Santelli - che consente di divertirsi facendo anche riposare i genitori». 

80 mete collegate

Oltre 80 le mete turistiche messe in collegamento per un progetto che avrà inizio a partire dal 24 luglio. Sulla fascia ionica, attualmente oggetto di interventi di elettrificazione della linea, viaggeranno invece i bus. «Abbiamo dovuto investire 100mila euro per finanziare i bus che transiteranno sulla linea ionica, poichè sulla rete ferroviaria vi sono lavori notturni». Scontato l'invito alla prudenza: «Abbiamo chiesto ai prefetti di aiutare i sindaci a mettere insieme la polizia municipale nelle zone di maggior affollamento poichè ci sono volte che anche le forze dell'ordine hanno paura ad intervenire». 

 

Nello specifico, le linee sono: da Melito Porto Salvo a Soverato, da Isola Capo Rizzuto a Catanzaro, da Roseto Capo Spulico a Schiavonea. La linea tirrenica invece da Amantea a Praia a Mare, da Pizzo Vibo a Nicotera, da Gioia Tauro a Reggio Calabria. 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio