Oltre 12 milioni di euro per gli agricoltori calabresi. Gallo: «Sosteniamo i nuovi investimenti»

La cifra è stata liquidata a 822 beneficiari. In totale erogati 343 milioni dal marzo 2020. L’assessore rimarca: «Risorse importanti destinate anche alla forestazione e alla formazione»

di Redazione
21 giugno 2021
13:26

Sale a oltre 343 milioni di euro l’ammontare delle risorse erogate nel settore agroalimentare dal marzo 2020 a oggi. L’organismo pagatore Arcea, in stretta sinergia con il dipartimento Agricoltura e risorse agroalimentari della Regione Calabria, ha elaborato e mandato in pagamento il kit decreto n. 114 del Psr Calabria 2014/2020, grazie al quale sono stati assegnati 12 milioni e 158mila euro a 822 beneficiari del programma. Lo riferisce una nota stampa.

Risorse per gli agricoltori calabresi

«Sono in arrivo cifre importanti per gli agricoltori calabresi», commenta l’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo.


«Con oltre dodici milioni – aggiunge – sosterremo progetti di svariata natura, che si rifanno a misure sia strutturali sia a superficie, passando ad esempio dagli interventi a favore delle imprese colpite dalla crisi da Covid-19, al “Pacchetto Giovani”, ai settori della forestazione, della formazione, della promozione, al sostegno ai “Gruppi di azione locale” e all’agricoltura biologica».

«In questa fase particolare della programmazione dei fondi comunitari – conclude l’assessore – saremo particolarmente vicini ai beneficiari del Psr, affinché portino a termine i propri investimenti in maniera agevole e rapida».

Le misure

«Nello specifico – è spiegato dall’assessorato –, sono stati erogati 2.971.000 euro per il “Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e Pmi particolarmente colpiti dalla crisi di Covid-19” (sia per l’intervento rivolto agli agricoltori, sia per quello riservato alle Pmi); 2.409.644,66 per “Investimenti in immobilizzazioni materiali” (che comprende gli interventi 4.1.2 “Investimenti in aziende agricole in cui si insedia un giovane agricoltore”, 4.4.1 “Investimenti non produttivi in ambiente agricolo”, 4.1.1 “Investimenti nelle aziende agricole”, 4.1.3 “Investimenti per la gestione della risorsa idrica da parte delle aziende agricole” e 4.3.1 “Investimenti in infrastrutture”)».

 

Tra le altre erogazioni «1.685.824,95 sono previsti per la misura 10 “Pagamenti agro-climatico-ambientali”; 1.330.413,05 per la misura 11 “Agricoltura biologica”; 408.000 euro per l’intervento 6.1.1 “Aiuto all’avviamento di nuove imprese agricole condotte da giovani agricoltori”; 237.991,02 per la misura 14 “Benessere degli animali”; 561.184,62 per la misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale Leader”; 258.882,62 per l’intervento 3.2.1 “Aiuti ad attività di informazione e promozione implementate da gruppi di produttori sui mercati interni”».

 

«Nel kit decreto n. 114 – viene sottolineato – rientrano, inoltre, anche pagamenti relativi alle “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”; “Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione”; “Assistenza tecnica”, ed agli interventi di “Diversificazione delle attività agricole per l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale e l’educazione ambientale”, “Imboschimento e creazione di aree boscate”, "Interventi per la crescita digitale nelle aree rurali", “Prevenzione dei danni da incendi e calamità naturali”».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top