Dall’Emilia Romagna

Caso Saman, a processo i familiari della 18enne scomparsa dopo aver rifiutato un matrimonio combinato

Gli inquirenti presumono che la giovane sia stata uccisa all’interno del proprio nucleo familiare dopo essersi ribellata a nozze imposte

6
di Redazione
17 maggio 2022
14:46
La giovane Saman Abbas
La giovane Saman Abbas

Sono stati tutti rinviati a giudizio i familiari di Saman Abbas, la 18enne pachistana scomparsa da Novellara il 30 aprile 2021, dopo essersi ribellata a un matrimonio combinato, con un parente, in patria. Della giovane residente della Bassa Reggiana non si hanno più notizie dalla primavera 2021. Gli inquirenti presumono che sia stata uccisa in famiglia per aver rifiutato nozze imposte.

Il gup Dario De Luca ha mandato a processo lo zio della ragazza, Danish Hasnain e i due cugini, Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq, arrestati nei mesi scorsi all'estero, Francia e Spagna, dove erano fuggiti. A giudizio anche i genitori, Shabbar Abbas e Nazia Shaheen, padre e madre latitanti in Pakistan. Prima udienza 10 febbraio 2023. Accolte le richieste della Procura di Reggio Emilia che ha coordinato le indagini dei carabinieri.


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top