Pericolo reale

La morte piomba dal cielo: un milione di fulmini l’anno, ecco come proteggersi

Con il cambiamento climatico aumentano anche le scariche elettriche in occasione dei fenomeni temporaleschi. In Calabria un’intera famiglia colpita mentre era in spiaggia a Soverato

88
di Redazione
11 agosto 2022
17:11

Tornano, dopo mesi di siccità, i temporali e purtroppo, dopo i 4 feriti lunedì scorso su una spiaggia a Soverato, di cui uno grave, e il 16enne colpito di riflesso su una malga in Friuli-Venezia-Giulia, si registra la prima vittima dei fulmini quest'anno in Italia. È un agricoltore di 44 anni, deceduto nelle campagne dell'agrigentino mentre, con l'ombrello aperto, metteva al riparo il suo gregge.

Aveva preferito recarsi lui in campagna - spiega Raniero Nanni dell'Ansa -, per non fare bagnare l'anziano padre. Ed è proprio mentre faceva rientrare gli animali, per metterli in sicurezza, che è stato colpito da un fulmine. Stefano Spoto, questo il nome dell'agricoltore, lascia la moglie e due figli. Il suo corpo è stato trovato in terra, ieri pomeriggio, accanto all'ombrello e al suo cellulare da un agricoltore che passava a bordo di un trattore. L'uomo ha dato l'allarme al 118 ma il medico dell'ambulanza non ha potuto far niente se non accertare il decesso per folgorazione.


È invece in gravi condizioni ma stazionarie l'uomo di 32 anni colpito in spiaggia a Soverato da un fulmine durante un temporale che si è scatenato improvvisamente. Gli altri componenti del nucleo familiare del ferito, la moglie, il figlio piccolo e la suocera, che non sono stati colpiti direttamente, stanno meglio a parte lo shock per quanto avvenuto sotto i loro occhi.

Vittime di fulmini anche negli Usa dove sono morte due donne di 75 e 76 anni, vicino alla Casa Bianca venerdì scorso, e due uomini feriti gravemente. A scatenare i fulmini sono i forti temporali dopo mesi di siccità. Il rischio di essere colpiti da un fulmine è, nonostante tutto, basso (20 i morti all'anno in Italia su un milione di eventi) ma sempre possibile, soprattutto in condizioni di instabilità atmosferica come in questi giorni.

Se oggi si registra qualche temporale isolato nel pomeriggio su Campania, Lucania, Calabria, nelle zone interne e sud-orientali della Sicilia e della Sardegna, con l'arrivo domani della seconda perturbazione del mese, sono possibili temporali nei prossimi due giorni nelle Alpi orientali, nel nord della Sardegna e sul medio e basso versante tirrenico.

Domani, infatti, rilevano i meteorologi di Meteo Expert, un nuovo vortice in quota associato a un nucleo di aria più fresca si affaccerà al Nordest per poi scivolare sabato lungo la penisola, e in questo suo movimento rinnoverà condizioni di instabilità. Rischio temporali, e quindi di fulmini, anche se non dappertutto a Ferragosto, che dovrebbe essere interessato da una fase instabile nel Nordovest, nel settore alpino centrale, in Emilia e in Toscana.

Sono circa un milione l'anno i fulmini che si abbattono sull'Italia e stanno diventando sempre più numerosi. Nonostante ciò, i morti diminuiscono, e si calcola che siano in media 20 l'anno, ha detto il fisico dell'atmosfera Teodoro Giorgiadis, dell'Istituto di Biometeorologia del Cnr. Causa di questa riduzione, ha rilevato l'esperto, «sono stati probabilmente i migliori sistemi di isolamento», dai parafulmini ai salvavita, fino ai disaccoppiatori ottici, ossia i dispositivi che rompono la continuità della corrente elettrica.

Come proteggersi dai fulmini

I mesi più a rischio sono luglio e agosto e gli alberi sono tra i bersagli ideali per i fulmini, come lo è tutto ciò che, svettando dal suolo, costituisce una sorta di "puntale" capace di attrarre la scarica elettrica. Ci sono fulmini che si formano all'interno della nube o tra due nubi e quelli che si formano tra la terra e la nube. Essere colpiti da un fenomeno del genere comporta severe ustioni e la morte per arresto cardiaco. Difendersi dai fulmini è possibile rispettando la regola fondamentale di evitare di stare vicini a qualsiasi materiale conduttore. Durante un temporale non bisogna mai maneggiare oggetti di ferro e si deve assolutamente evitare di avvicinarsi agli alberi. Se si sta al mare e si viene sorpresi dal temporale mentre si sta facendo il bagno la prima cosa da fare è uscire dall'acqua. Un rifugio sicuro è invece l'automobile, con i finestrini chiusi.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top