Elezioni Calabria, Amalia Bruni ci crede e spiega la sua candidatura: «Sul mio nome piena convergenza»

La ricercatrice e docente universitaria candidata del centrosinistra e del M5s alle prossime regionali: «I Calabresi sono un po' più avanti della politica politicante e noi a loro vogliamo ridare fiducia»

di Redazione
13 luglio 2021
20:59

Dopo aver sciolto le riserve sulla sua discesa in campo in vista delle prossime elezioni regionali (ecco come e quando si vota), la ricercatrice e docente universitaria ha anticipato i temi della campagna elettorale: «L'impegno primario è riportare i giovani a lavorare in Calabria - afferma la candidata del centrosinistra e del M5s alla presidenza della Regione Calabria - abbiamo bisogno di ringiovanire la nostra società e ridare fiducia nel domani. Abbiamo bisogno di aprire per le nostre Università strade privilegiate in Calabria per i nostri giovani laureati».

«E la nostra sicurezza - prosegue - riparte indiscutibilmente dalla possibilità di garantire una altissima qualità della salute nel nostro territorio, con un efficace impegno ambientale che dobbiamo perseguire con una estenuante forza di cambiamento, ma anche con la riorganizzazione ed un efficientamento delle funzioni sanitarie nel complesso quadro geografico della Calabria. La riorganizzazione dei trasporti, una nuova rete di cooperazione agricola e poi la condivisione con i comuni ai quali dobbiamo fornire una efficace infrastruttura progettuale ed operativa se vogliamo che vadano davvero avanti sono le altre questioni imprescindibili del nuovo corso che dobbiamo perseguire. L'informatizzazione e le reti saranno la nuova risorsa che la Calabria dovrà giocare fino in fondo. L'utilizzo costante delle risorse del Recovery Fund italiano a noi dedicato sarà la scommessa dei prossimi 5 anni».


«Inutile dire che dovremo attrezzarci - continua la Bruni - alla bisogna perché oggi le condizioni organizzative della Calabria non ce lo consentono. Per questo ci servono le migliori risorse umane e la più efficiente riorganizzazione possibile. Non ci potrà essere spazio per personalismi e prime donne, pennacchi e fantasie ma sarà con l'impegno condiviso che potremo aiutare la Calabria a risalire da questa profonda difficoltà. La prima cosa che chiedo oggi a tutte le donne e gli uomini del centro sinistra ma anche a tutti i cittadini Calabresi pertanto è di ricominciare a volersi bene, riducendo la conflittualità e riprendendo la strada virtuosa del rispetto della persona ed ancor di più il rispetto per tutto il nostro territorio. Dovremo valorizzare le tante cose buone che in Calabria ci sono ma vivono isolate quasi a difendersi l'uno dall'altro. Ri-Costruiamo con i cittadini Calabresi la voglia dell'impegno in prima persona ed il gusto del voto. Ho ricevuto in questi giorni infiniti attestati di nuova voglia di tornare a votare per determinare scelte». «I Calabresi - conclude Amalia Bruni - sono un po' più avanti della politica politicante e noi a loro vogliamo ridare fiducia, prospettive esperanze. Per tutti questi Calabresi ho accettato questo faticoso ed entusiasmante impegno in politica. Sono qui»

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top